Nel 2019 anche l’Abruzzo avrà il suo “Expo”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Provincia – Nel 2019 anche l’Abruzzo avrà la sua manifestazione in stile “Expo” che si chiamerà “Made in L’Aquila”, dove “Made” è anche l’acronimo di Musica Artigianato Degustazioni Enogastronomia.

Sarà la prima di cinque edizioni di una maxi esposizione enogastronomica ed artigianale organizzata dall’Associazione di promozione sociale “Joint Actions” in collaborazione con Confartigianato Chieti L’Aquila, in programma il 29, 30, 31 maggio e 1 e 2 giugno 2019, al terminal Lorenzo Natali.

L’iniziativa è stata presentata venerdì scorso nel corso di una conferenza stampa nella sala Rivera del Comune di L’Aquila. La manifestazione prevede 62 stand enogastronomici, 10 stand espositivi, 1.300 posti a sedere per le degustazioni su una superficie di 6.600 metri quadrati complessivi, di cui 2.400 dedicati agli espositori.

Nel corso dei cinque giorni ci saranno anche eventi musicali e di intrattenimento, attività socio-culturali nei territori limitrofi, anche di interesse nazionale, con danza, musica, sport, eventi legati all’associazionismo, e concerti nelle due serate finali.

L’obiettivo è attrarre visitatori e favorire il turismo, incentivando e stimolando nuove collaborazioni di lavoro tra le realtà artigiane e commerciali per il rilancio del territorio e la valorizzazione delle economie locali.

Nell’anno del decennale del terremoto del 2009, la manifestazione “Made in L’Aquila” -dove i prodotti aquilani sono i veri protagonisti- ha un valore in più rispetto a quello economico e commerciale. E’ il riscatto degli aquilani che non hanno voluto abbandonare la città dopo il terribile sisma e che hanno creduto fortemente alla sua rinascita.




Lascia un commento