Mercogliano e Fracassi, referenti per le frazioni di Paterno e di San Pelino



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Mantenere vivo il collegamento con le frazioni e i suoi abitanti, monitorare le esigenze dei residenti, stimolare forme di volontariato civico, intercettare prontamente i desideri e le aspettative anche su ogni tipo di intervento. Questi obiettivi, presenti nel programma di mandato, sono alla base della decisione del Sindaco Giovanni Di Pangrazio di attribuire rispettivamente ai consiglieri comunali Lucio Mercogliano e Ernesto Fracassi, l’incarico di referenti per le frazioni di Paterno e di San Pelino. 

I consiglieri, residenti nelle frazioni, saranno gli occhi e le orecchie dell’amministrazione sul territorio per indirizzare l’agire quotidiano in una logica di costante partecipazione.   L’amministrazione comunale vuole riportare al centro del dibattito e dell’agire amministrativo non solo le criticità, ma anche le risorse e le peculiarità delle frazioni. Per questo motivo, la materia di rapporti con Paterno e San Pelino, che fino ad oggi era rimasta nelle competenze del primo cittadino, è stata conferita per delega ai due consiglieri. 

Ciò significa che Mercogliano e Fracassi avranno compiti di importante collaborazione con il sindaco e gli assessori  per finalità consultive e propositive. I consiglieri parteciperanno, inoltre, su invito del primo cittadino, alle sedute di giunta comunale per relazionare sul proprio operato e potranno tenere rapporti formali con enti, associazioni e uffici di riferimento. 

L’obiettivo”, spiega il sindaco Di Pangrazio, “è quello di garantire una presenza costante e attenta in tutto il territorio comunale, per avere un’immediata contezza delle esigenze delle frazioni. Vogliamo dare un nuovo impulso al confronto con il mondo delle associazioni dei giovani, facilitare la condivisione delle decisioni più significative e valorizzare le tradizioni legate alla storia e alla cultura di ogni singola componente territoriale della città. Ringrazio i consiglieri per la disponibilità. Sono convinto che daranno il loro fattivo contributo nel realizzare anche questo punto del programma di mandato”.