Luco, Il viaggio Dantesco nell’area archeologia di Angizia



Luco dei Marsi. Torna nella Marsica lo spettacolo che nella stagione 2007/2008 ha incantato migliaia di spettatori: “Il viaggio Dantesco”.

Nato da un’idea dell’attore e regista Agostino De Angelis, che ha saputo realizzare un perfetto adattamento teatrale della somma opera Dantesca ed è riuscito nell’esperimento in cui molti non credevano o hanno fallito: portare il teatro nei siti archeologici, nei luoghi storici o nelle chiese, “Il viaggio Dantesco” ha calcato le scene di alcuni dei maggiori spazi archeologici nazionali (Castello Eurialo e Teatro greco di Siracusa, “La Banditaccia” e le tombe etrusche di Cerveteri, area archeologica di Alba Fucens, ecc).

Mercoledì 10 agosto, con inizio alle ore 21 e ad ingresso libero, lo spettacolo verrà riproposto nell’area archeologica di Angizia a Luco dei Marsi.

“Ho fortemente voluto riproporre questo evento, di cui già nel 2007 fui organizzatore ad Alba Fucens con l’associazione culturale Cento Giovani Abruzzo – spiega l’assessore alla cultura di Luco dei Marsi, Raimondo Terramano– per il suo grande valore culturale e per l’importante contributo che può dare alla valorizzazione di un’area archeologica importantissima, quale è quella di Angizia, in cui la nostra amministrazione comunale ha creduto e sta sviluppando sin da subito.Inoltre, l’amicizia e la fiducia che da anni mi lega al regista De Angelis ha reso l’organizzazione più semplice e piacevole”.

Gli spettatori potranno assistere ad uno spettacolo suggestivo, stazionando all’interno dell’area direttamente ai margini del sito archeologico, ammirando gli attori che si muoveranno intorno.

L’evento si è reso possibile anche grazie alla collaborazione della Sovrintendenza dei beni archeologici per l’Abruzzo, che segue e collabora con l’amministrazione comunale di Luco dei Marsi in ogni attività promozionale del sito di Angizia, e grazie al contributo della Fondazione CARISPAQ, che ha finanziato parte del progetto.

Dunque appuntamento a Luco dei Marsi, mercoledì 10 agosto alle ore 21.

 




Leggi anche

Lascia un commento