Lorenzin in visita all’ospedale di Avezzano: “Nella Marsica servizi di qualità”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. “La rete ospedaliera costruita in Abruzzo è di qualità. Invito gli amministratori a fare presto nella costruzione del nuovo ospedale; i soldi ci sono e questa marsicana è una comunità che merita una struttura sanitaria adeguata”.

Sono state queste le prime frasi pronunciate dalla ministra della Salute Beatrice Lorenzin che questa mattina ha visitato l’ospedale civile di Avezzano, soffermandosi in diversi reparti a cominciare da quello di Pediatria, per poi passare ad altri. Ha avuto contatti con gli operatori sanitari della struttura e ne ha apprezzato la professionalità. I soldi stanziati per il nuovo nosocomio, ha sottolineato la Ministra, “ammontano a 83 milioni già disponibili dei quali oltre 23 messi a disposizione del Governo centrale; sono venuta volentieri nella Marsica per conoscere da vicino questa realtà ed è stata una occasione per visitare gli ospedali di media grandezza e conoscerne le eccellenze”.

In questo periodo – ha continuato Lorenzin, “sto raccogliendo i frutti del lavoro dei tre anni passati: ho puntato sulla necessità di sbloccare i Lea (livelli essenziali di assistenza) per cercare di creare uguali servizi per tutte le regioni; sono state recuperate risorse che verranno utilizzate dalle regioni, dalle quali abbiamo avuto i fabbisogni in base ai quali si potrà procedere alle assunzioni, cercando di non far scappare all’estero il capitale umano che abbiamo”.

Nell’occasione erano presenti il manager della Asl Rinaldo Tordera, il sindaco di Avezzano Gianni Di Pangrazio che ha portati i saluti della città sottolineando, tra l’altro; che la Marsica rappresenta la metà dell’Abruzzo, il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, l’onorevole Filippo Piccone, la senatrice Federica Chiavaroli, il direttore amministrativo Laura Coppola, direttore sanitario Teresa Colizza, direttore sanitario di presidio Lora Cipollone, la dottoressa Antonella Gualtieri del reparto di Pediatria, il professor Antonio Carolei del reparto di Neurochirurgia. Filippo Piccone ha sottolineato “l’attenzione che la Ministra e la Chiavaroli hanno posto per il nostro territorio molto popoloso ed ha aggiunto che non ci devono essere contrasti con L’Aquila, anzi vogliamo aprire un discorso costruttivo”.

Il ministro Lorenzin, al suo arrivo in ospedale, ha visitato prima il reparto di pediatria, diretto dalla dr.ssa Antonella Gualtieri, dove si è trattenuta a scherzare con i piccoli pazienti, e poi è andata al reparto di neurologia, guidato dal prof. Antonio Carolei.

Al termine della visita, ha preso la parola nell’affollata sala conferenza dell’ospedale che ospitava anche i direttori dei dipartimenti della Asl e dei vari servizi.

La ministra ha poi parlato dei Lea e dell’importanza delle novità introdotte.

Il manager della Asl, Tordera, nel salutare il ministro, ha detto che “l’ospedale di Avezzano ha un ruolo molto importante per il territorio e che a questo proposito si sta lavorando su ulteriori, nuovi progetti”.

Il sindaco di Avezzano, Di Pangrazio, da parte sua, ha ringraziato il ministro per l’attenzione dedicata al territorio. “Lo Stato ha messo una fetta importante del finanziamento per la realizzazione del nuovo ospedale”, ha detto il sindaco, “che copre un bacino molto vasto e che va dunque supportato”.

Elvira Maiolini




Lascia un commento