L’Aquila, celebrazioni per il 71° anniversario della Repubblica



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

L’Aquila. Celebrato a L’Aquila il 71° anniversario della Repubblica con una cerimonia presso il monumento ai Caduti, situato all’interno della Villa Comunale, con la partecipazione di una compagnia in armi costituita da personale dell’Esercito (9° Reggimento Alpini “L’Aquila”), dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del Fuoco.

Erano schierati, inoltre, i gonfaloni della Regione Abruzzo, della provincia dell’Aquila e del Capoluogo. La presenza delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e quella di una rappresentanza di studenti dell’Istituto d’istruzione Superiore “Amedeo d’Aosta”, del Convitto Nazionale “Domenico Cotugno” e dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Leonardo da Vinci – Ottavio Colecchi” hanno contribuito alla solennità della cerimonia. Presenti le più alte cariche civili, militari e religiose della Regione tra le quali il Prefetto de L’Aquila, Giuseppe LINARDI, il Sindaco de L’Aquila, Massimo CIALENTE e il Comandante Militare dell’Esercito per l’Abruzzo, Generale di Brigata Rino DE VITO.

La cerimonia ha avuto inizio con l’alzabandiera, è proseguita con la resa degli onori ai Caduti mediante deposizione di una corona d’alloro e con la lettura di una riflessione sul significato della ricorrenza da parte di una studentessa dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Amedeo d’Aosta”, nonchè dei messaggi augurali del Presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa da parte rispettivamente del Prefetto LINARDI e del Generale DE VITO. Infine il Prefetto ha consegnato alcune onorificenze al Merito della Repubblica Italiana tra cui la nomina a Cavaliere della Repubblica al Tenente Colonnello Mario D’AMICO, effettivo al Comando Militare Esercito “Abruzzo”.



Lascia un commento