“L’Amore Sospeso”, debutto letterario di Roberta Maiolini L’autrice: “ Ho realizzato un sogno da troppo tempo chiuso nel cassetto”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Esordio letterario per la giornalista e speaker radiofonica Roberta Maiolini, che con “L’amore sospeso” si è calata nei panni della scrittrice, realizzando un piccolo sogno che aveva da troppo tempo nel cassetto.

Marsicana doc, personalità vivace, sempre attenta alla promozione culturale, in ogni sua forma, la Maiolini è una voce che la gente ha imparato a conoscere negli anni, per la competenza, professionalità e passione. Ora è toccato a lei, raccontarsi e raccontare nelle pagine di un libro la storia d’amore tra Paolo e Ludovica, che verrà presentata ai lettori il prossimo 24 settembre, a partire dalle 16.30 nella sala conferenze, ex scuola Montessori ad Avezzano.

“I due si conoscono da ragazzi e poi si ritrovano da adulti,- rivela la giornalista ai microfoni di TerreMarsicane –  due caratteri diversi, ma complementari, uniti da un amore mai dimenticato. Lei è una giornalista in carriera, solare, chiacchierona, ma anche un pò insicura e dolce. Lui dirigente assicurativo, introverso, timido, ma anche deciso e ambizioso. Due personaggi da scoprire insomma..”

Ed è proprio l’amore, il tema centrale intorno al quale ruota il romanzo della Maiolini, “ho sempre amato leggere libri e scrivere lettere o pensieri. Ho scelto questo tema perchè sono una romatica seriale (ride ndr), mi piacciono i romanzi d’amore ed era quindi inevitabile che ne scrivessi anche io”- continua la speaker – “ l’amore in questo romanzo viene descritto in molte forme, quello familiare, amicale, genitoriale, ma soprattutto  quello tra Ludovica e Paolo che da ragazzi avevano lasciato questo sentimento che sembrava finito ma che in realtà era solamente sospeso”.

Si sa,  i romanzi sono in qualche modo figli dei propri autori e inevitabilmente in essi confluisce un qualcosa degli stessi. “ Ne “L’amore sospeso”, confida l’autrice, “ Ludovica rispecchia molto la mia personalità e il mio carattere, il modo di affrontare le situazioni e di vivere l’amore, nei suoi sogni, nella sua vita familiare. Inoltre in questo libro è evidente il mio personale modo di interpretare i sentimenti, l’amicizia, le difficoltà che si incontrano. Anche altri personaggi hanno molto delle persone che mi circondano nella vita, la fantasia mixata con la realtà!”.

“Sono orgogliosa perché questo è un piccolo sogno che si realizza. Devo essere sincera, non ho mai pensato di non farcela. Scrivere questo libro è stato molto naturale, di pancia e di cuore, la storia l’avevo in mente e il resto è venuto da sé”, conclude Roberta Maiolini, “ vi attendo tutti il 24 settembre per la presentazione di questa mia prima opera, non so se scriverò un altro libro, forse si forse no, intanto continuerò a fare radio, a intervistare scrittori e scrittrici e a organizzare incontri per diffondere la lettura …poi chissà che Ludovica e Paolo non tornino ancora !”

 




Lascia un commento