Investimenti miliardari in Abruzzo nei prossimi anni. Lo annuncia il Presidente Marsilio. 4 milioni per la Simbruina SP63. Soddisfatto il sindaco di Capistrello, Ciciotti



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

L’Aquila – conferenza stampa del Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ieri all’Aquila, a Palazzo Silone, dove ha presentato il piano degli interventi infrastrutturali in programma per l’Abruzzo. Al suo fianco il Vicepresidente Emanuele Imprudente, il presidente del consiglio regionale, Lorenzo Sospiri e il sottosegretario con delega ai trasporti Umberto D’Annuntiis.

«I passi in avanti e gli sforzi che stiamo facendo saranno decisivi per il futuro, per colmare un gap che purtroppo dura da decenni. Un complesso di interventi che metterà finalmente l’Abruzzo nelle condizioni di comunicare e dialogare con il mondo e consentirà alle imprese di venire o restare in Abruzzo, investire sapendo di trovare le infrastrutture necessarie.»

Queste le parole del Presidente Marsilio che ha aggiunto. «La nostra è una regione che ha sofferto per decenni di ritardo infrastrutturale e mancati investimenti per ferrovie, porti, autostrade dove deve recuperare innanzitutto un divario che ha messo l’Abruzzo in condizioni di marginalità e difficoltà con il resto del mondo, a cominciare dalle regioni circostanti.»

Alle zone economiche speciali (Zes) è destinato un pacchetto di finanziamenti per complessivi 62,9 milioni di euro ora all’esame della Conferenza delle Regioni. I fondi saranno ripartiti secondo una tranche di 10 milioni a Manoppello per il potenziamento della rete logistica e dell’hub interportuale.

Circa 24 milioni e mezzo sono destinati al completamento e potenziamento della ferrovia regionale Fossacesia – Castel di Sangro. 20 milioni andranno al porto di Ortona, di questi, circa 5 sono riservati al collegamento dell’ultimo miglio ferroviario al molo Nord, 2 all’ultimo miglio stradale e 13 milioni destinati all’approfondimento dei fondali mediante dragaggio e consolidamento della banchina di riva. Il porto di Ortona beneficerà di ulteriori 42,5 milioni di euro dal decreto Porti del Mims (Ministero delle infrastrutture della mobilità sostenibile)

Al porto di Vasto, vanno 8,650 milioni assieme ad altri 12 milioni dei fondi Cipess che serviranno per il potenziamento e l’ampliamento della Banchina levante, molo Martello, molo sopraflutto (Primo stralcio). Per il porto di Giulianova previsti 3,8 milioni per la messa in sicurezza dell’imboccatura portuale.

La ferrovia regionale, area industriale Val di Sangro, avrà 40 milioni (Cipess Infrastrutture) che serviranno al potenziamento e adeguamento della tratta Fossacesia – Castel di Sangro (in fase di attuazione). Circa il Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza), è stato autorizzato il piano stralcio per interventi infrastrutturali, riqualificazione edilizia ed urbanistica del territorio per complessivi €.123.000.000 .

23,5 miliardi, inoltre arriveranno a seguito del rifinanziamento legge sviluppo e coesione (Copertura fondi accordo Provenzano). Dal PNRR Sisma integrato verranno attinti 10 milioni per la progettazione del quinto lotto della dorsale, Amatrice-Montereale- L’Aquila SS 260 Picente – Tratto Cavallari, fino ai confini regionali nonché Pedemontana nord Teramo – Ascoli Piceno, nel tratto Floriano di Campli – innesto raccordo Ascoli mare.

21.5 milioni deriveranno dalla strategia nazionale aree interne per adeguamento e messa in sicurezza strade delle cinque Aree interne abruzzesi. Per la nuova linea Alta velocità adriatica 5 miliardi con messa a norma dell’intera tratta da Bologna fino a Lecce. Un miliardo va a sommarsi all’attuale plafond stanziato per l’adeguamento e la messa in sicurezza delle autostrade A24 e A 25

Verrà rifinanziata la legge statale relativa agli interventi infrastrutturali per la messa in sicurezza e il miglioramento della viabilità con 135,2 milioni per il periodo 2021-2034 e 18 milioni per l’annualità 2021-2022. Si aggiungono poi 131,2 milioni per infrastrutture ferroviarie e stradali di cui 100 per potenziamento Roma-Pescara e completamento fasi prioritarie e 31,2 per potenziamento e manutenzione rete viaria (Progetti “Bandiera”) che si uniscono a quanto già previsto dal PNRR.

Il CIS (contratto istituzionale di sviluppo) prevede 21 milioni per l’Abruzzo di cui 3,250 Living Gran Sasso, cinque per la valorizzazione del comprensorio Monti Gemelli, cinque per lo Svincolo A/24 Montorio al Vomano e 7,750 al Teatro romano di Teramo.

Al termine della conferenza stampa il Presidente Marsilio ha detto che gli investimenti di crescita si fanno anche nelle aree interne dove sono previste decine di milioni per infrastrutture stradali e collegamenti, fra questi, ha citato la strada Provinciale Simbruina alla quale sarebbero destinati 4 milioni di euro per lavori di ripristino e messa in sicurezza.

Raggiunto al telefono dalla nostra redazione, il Sindaco di Capistrello, Francesco Ciciotti, ha espresso soddisfazione per l’ambizioso programma di investimenti che consentirebbero all’Abruzzo di avanzare decisamente verso la modernità.

In particolare, la decisione della Regione di stanziare 4 milioni per i necessari interventi di ripristino della viabilità sulla Strada Provinciale Simbruina, è stata accolta da Ciciotti anche come una vittoria personale per quella che a suo dire, rappresenta la politica del fare, attraverso la costante opera di sensibilizzazione portata avanti in questi anni dalla sua amministrazione affinché si giungesse a questo risultato.

Dopo le accese polemiche politiche che hanno visto al centro di un aspro dibattito pubblico l’importante arteria che collega Abruzzo e Lazio, da anni chiusa e abbandonata al degrado, il Sindaco di Capistrello auspica che il finanziamento ottenuto crei le premesse per una maggiore concordia fra tutte le forze politiche.

In tal senso è pronto a proporsi come riferimento istituzionale per tenere alta l’attenzione sulle necessità del territorio e della Valle Roveto in particolare, in modo che anche la ex SS82 sia destinataria di adeguate risorse finanziarie che ne consentano la riapertura in tempi rapidi.



Redazione Contenuti

Ad Avezzano torna la favola invernale di “Magie Di Natale”, eventi, mercatino natalizio, pista di pattinaggio e molte altro per il natale marsicano

Avezzano – Le vetrine dei negozi sono già addobbate a festa, i piazzali dei centri commerciali illuminati da migliaia di decori scintillanti.  Ad arricchire l’atmosfera dell’evento che più di ogni altro ha il sapore delle festività, dopo il forzato stop dovuto alla pandemia, torna MAGIE DI NATALE, l’atteso appuntamento del 2021. Organizzato dal Comune di