Incendio a Lecce nei Marsi, denunciato un ultraottantenne. Era convinto di aver spento un fuoco acceso dietro casa



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Lecce nei Marsi. I militari della stazione carabinieri forestale di Collelongo, agli ordini del brigadiere Marino Di Paolo, nel corso di un servizio di controllo del territorio sono stati attivati  dalla sala operativa del comando regione carabinieri forestale “Abruzzo e Molise”, per un incendio boschivo scoppiato nel Comune di Lecce nei Marsi, in localita’ Colle San Vincenzo.

I militari sono arrivati all’identificazione del responsabile attraverso accertamenti tecnici che hanno portato ad individuare il punto di origine del fuoco.

Dalle indagini sul caso si è arrivati ad accertare che un anziano del luogo, C.D.G., di più di 80 anni, dopo aver ripulito un terreno nei pressi della propria abitazione dando fuoco ad alcune sterpaglie, ha perso il controllo delle fiamme che si sono estese nel vicino bosco a causa del forte vento. L’uomo era rientrato in casa convinto di aver spento il fuoco.

L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per incendio boschivo colposo.

Le fiamme hanno percorso una superficie boscata di circa 15 ettari composta da roverelle, ginepri e ginestre.

Sul posto sono intervenuti, oltre ai carabinieri forestali della stazione di Collelongo, i vigili del fuoco di Avezzano, i carabinieri delle stazioni di Pescina e di Gioia dei Marsi, la protezione civile di Gioia e di Tagliacozzo.

 

Vasto incendio in corso sui monti tra Collarmele e Pescina, vigili del fuoco a lavoro




Lascia un commento