Il presidente dell’Avis di San Pelino Simone Di Cicco sulla giornata di donazione di sangue: “Bellissimo lavoro di squadra con l’Avis di Paterno, previste nuove collaborazioni”



Avezzano – Si è conclusa ieri la giornata di donazione di sangue svoltasi nei pressi della Cantina Sociale di Paterno, che ha messo a disposizione i propri spazi per ospitare l’autoemoteca.
Nonostante le numerose difficoltà del momento si è cercato di andare incontro alle esigenze dei donatori, organizzando la giornata di domenica per consentire a un maggior numero di persone di recarsi in autoemoteca.
Pertanto si può dire che il bilancio di donazioni sia positivo, con una partecipazione sentita per quanto riguarda sia i donatori di San Pelino sia di Paterno.

Ringrazio innanzitutto la Cantina Sociale di Paterno, che è stata estremamente gentile e che ci ha concesso gli spazi per poter svolgere la nostra attività di donazione“, esordisce così il presidente dell’Avis di San Pelino Simone Di Cicco, che continua: “sono molto soddisfatto per questa collaborazione che si è creata tra le Avis di Paterno e San Pelino, tant’è che in questo 2020 siamo riusciti ad organizzare 4 giornate di donazione, di cui 3 realizzate perché siamo stati costretti ad annullare quella prevista per il 22 marzo, quindi in pienissima pandemia.
È un periodo in cui è necessario andare a donare perché non abbiamo scorte sufficienti di sangue, dunque per raggiungere risultati bisogna impegnarsi.
In previsione di ciò, con il presidente dell’Avis di Paterno Mario Maggi ci stiamo organizzando per altre giornate di donazione, sempre nell’ottica della collaborazione”.
Conclude infine Di Cicco: “Mi sento di ringraziare, oltre al presidente dell’Avis di Paterno Mario Maggi per la sua disponibilità e la sua voglia di lavorare insieme, anche Benedetto Caiola, che si è mostrato disponibile e disposto ad aiutarci. Ringrazio infine tutti i donatori, che con il loro gesto hanno certamente dato un enorme contributo“.