I fedeli di Civitella Roveto rinnovano la tradizione, con don Geremia fino a 2mila metri per la messa in onore di San Giovanni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Civitella Roveto. Anche quest’anno lo hanno portato a spalla fino a oltre 2mila metri di altitudine. Per rendere omaggio alla statua di San Giovanni Battista che dal 2012 guarda dall’alto Civitella Roveto e tutti i suoi fedeli.

Un gruppo di parrocchiani di Civitella ieri mattina ha rinnovato una amata tradizione, una messa celebrata in occasione dell’anniversario della posa della statua del santo sul monte Viglio, sulla catena dei Cantari.

Di nuovo protagonista dell’evento è stato don Franco Geremia, che in autunno festeggerà i suoi 87 anni. Tra qualche mese il paese lo festeggerà anche per il suo sessantesimo anno di servizio alla comunità di Civitella.

Un sacerdote tanto amato in paese tanto che anche quest’anno un gruppo di fedeli lo ha portato in spalla, seduto su una struttura di legno, fino a oltre 2mila metri. Dopo un’emozionante messa il gruppo è tornato a Valle, accompagnato da preghiere e canti.

Fotoservizio di Italo Tonti




Lascia un commento