Gli alunni dell’Istituto Tecnico “Argoli” contro il femminicidio



Tagliacozzo – In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, gli alunni dell’ITET di Tagliacozzo, diretto dalla Prof.ssa Patrizia Marziale, hanno voluto esprimere il loro dissenso verso ogni forma di abuso e sopraffazione di genere: il Teatro Talia ha accolto un bellissimo spettacolo dedicato all’attuale questione del “femminicidio” con danze, letture di testi letterari italiani e stranieri, interpretazioni personali di testimonianze reali di donne vittime di abusi.

<< Abbiamo voluto provare ad unire le nostre voci al coro che si è recentemente sollevato in Italia e nel mondo per dire “basta” a qualsiasi forma di violenza e maltrattamento sulle donne. La nostra speranza è che delitti come quelli recentemente apparsi sulle pagine dei quotidiani non si ripetano più>>. Queste le parole di un’alunna che, simbolicamente vestita di nero, un cuore rosso appuntato sul petto, ha dato il suo contributo alla buona riuscita della manifestazione.

L’evento – preceduto da un corteo ordinato e silenzioso che ha attraversato le vie del centro – è stato interamente progettato e realizzato dai ragazzi dell’Istituto Tecnico, che hanno lavorato in un clima di serena e costruttiva collaborazione, contribuendo così alla piena riuscita dell’evento.

La violenza contro le donne resta una delle forme più gravi di violazione dei diritti umani: tentare di risolvere il problema, provando a correggere l’ “errore culturale” di una presunta superiorità del genere maschile su quello femminile, è un obbligo e una necessità per tutti. In quest’ottica, ripartire dai giovani e dalla Scuola può essere utile e quanto mai prioritario.

Foto di Manuel Conti



Leggi anche

Lascia un commento