Gioia dei Marsi, le elementari spostate a Casali d’Aschi. La protesta dei genitori



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
Gioia dei Marsi. Scuole e inagibilità delle scuole, a Gioia il sindaco Gianclemente Berardini firma un’ordinanza per spostare gli alunni delle elementari ma i genitori non ci stanno.
 “È vergognoso”, commenta un gruppo di mamme, “l’atteggiamento del Sindaco che senza nessuna valida motivazione, in modo fugace approfittando della pausa ‘ponte’ sposta il materiale didattico da un plesso ad un altro. I nostri bambini, trattati come fossero trottole, ad anno scolastico avviato si vedono trasferiti in un altro plesso. Dopo aver già sopportato enormi disagi l’anno scorso per i lavori di adeguamento  delle scuole elementari  pensavano di poter affrontare  quest’anno scolastico  in tutta serenità ed invece così non è”.
” È vergognoso quello che accade soprattutto in considerazione del fatto che il Sindaco sapeva da più di un anno che doveva procedere ad effettuare lavori su altro plesso scolastico”, insistono alcuni genitori, “non possono pagare i nostri figli ancora una volta per l’incapacità di programmare altrui. Ci attiveremo su ogni fronte per verificare innanzitutto l’idoneità  dei locali in cui il Sindaco vorrebbe portare i nostri ragazzi rispetto all’attività didattica in corso. La sicurezza”, concludono, “un corretto svolgimento delle lezioni è un sacrosanto diritto dei nostri figli e vigileremo affinché venga assicurato”.
L’avviso pubblicato sul sito del Comune:

A decorrere dal giorno mercoledì 2 novembre 2016, in accordo con il Dirigente Scolastico, al fine di garantire una migliore organizzazione del servizio la popolazione scolastica sarà così disposta:

Scuola dell’Infanzia c/o il plesso di Gioia dei Marsi in Via Veneto;

Scuola Primaria c/o il plesso di Casali d’Aschi in Via Gualtrone;

SSIG c/o il plesso di Gioia dei Marsi in Via Veneto

 




Lascia un commento