Furti e danneggiamenti ai distributori di snack, l’ospedale alla mercè dei ladri



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Un presidio di polizia che funziona solo la mattina, di notte due vigilantes che però, evidentemente, non bastano. E così l’ospedale di Avezzano è alla mercé di chiunque. I ladri entrano e riescono a fare un po’ come vogliono, agendo indisturbati.

L’ultimo colpo, l’altro giorno, quando di nuovo è stato preso d’assalto il distributore di snack del quarto piano, quello del reparto di chirurgia.

I ladri hanno danneggiato il distributore, prima hanno rubato circa 400 euro, poi hanno rubato le merendine.

Ma non è la prima volta che accade. Succede di continuo ma a quanto pare nessuno fa nulla. A essere danneggiata è la stessa ditta che gestisce il bar al piano terra. I distributori in tutto l’ospedale sono quattro. Tutti vengono presi di mira dai ladri che riescono ad introdursi in ospedale senza che nessuno se ne accorga.

Un problema che crea paura e insicurezza anche tra i degenti. Di frequente si è sentito anche del furto di portafogli, di borse. A rischio sicurezza, come tante volte è stato denunciato anche dal personale dello stesso ospedale, è anche il pronto soccorso.

Qui la notte arrivano anche dei barboni a dormire sulle panchine. Ci sono stati anche casi in cui venivano aggrediti i sanitari da persone che hanno dato di matto e che poi sono state denunciate per interruzione di pubblico servizio e danneggiamenti.

Le forze dell’ordine fanno quello che possono, inviando una pattuglia quando vengono allertate, che prende in carico le segnalazioni.

“L’ospedale non è sicuro”, commenta un dipendente che preferisce rimanere nell’anonimato, “tutti lo sanno ma nessuno interviene”. (L.T.)




Lascia un commento