Home Attualità Fucino, rimossi rifiuti e sanzionata un ditta grazie alla Guardia Ecozoofila e ai Carabinieri forestali

Fucino, rimossi rifiuti e sanzionata un ditta grazie alla Guardia Ecozoofila e ai Carabinieri forestali

A+A-
Reset

Fucino –  I controlli e i sopralluoghi operati nel Fucino dal Nucleo Ambientale della Guardia Ecozoofila ottengono ottimi risultati. Importanti novità, infatti, sono quelle vi sono riguardo due distinte operazioni svolte dalla Guardia Ecozoofila lungo strada 46 e via Cintarella.

La prima di queste operazioni è stata svolta in data 11 ottobre 2020 con un sopralluogo lungo le due strade della Piana Fucense menzionate precedentemente. Parallelamente a queste due strade, infatti, scorre un canale le cui sponde, per un tratto di circa 4 chilometri, erano ricoperte da una quantità inimmaginabile di brandelli di balle di tessuto non tessuto in polipropilene. Tra questi brandelli, inoltre, vi era anche una non trascurabile presenza di rifiuti domestici quali ad esempio plastica, lattine, e anche molti indumenti. Il tutto lasciava ipotizzare che chi si fosse occupato del taglio dell’erba sulle sponde del canale, lo avesse fatto trinciando sia le balle in tnt che ogni rifiuti presente. Il risultato era un danno ambientale molto evidente poiché gran parte dei frammenti dei vari materiali, i quali sono finiti anche nelle acque del canale, erano e sono irrecuperabili.

A distanza di circa due settimane dal sopralluogo e dalla denuncia della situazione, la Guardia Ecozoofila ha annunciato che lungo le sponde del canale quanto era possibile rimuovere è stato rimosso. Così scrive infatti la Guardia Ecozoofila sulla sua pagina di Facebook:

“Dopo il nostro intervento presso Strada 46 (Fucino) abbiamo avuto un riscontro dalle autorità competenti; sono state rimosse le balle di tnt, un piccolo passo è stato fatto. Purtroppo però non si è riusciti a togliere i piccoli materiali presenti nell’acqua e nelle prossimità ormai troppo deteriorati.

Continueremo il nostro lavoro di monitoraggio della zona per cercare di evitare che si ripetano analoghi episodi, disastrosi per l’ambiente!”

La seconda operazione della Guardia Ecozoofila della quale ci sono novità è il sopralluogo che hanno effettuato domenica scorsa, 25 ottobre, nella zona di Borgo Incile, sempre nei pressi di via Cintarella. I volontari della Guardia Ecozoofila avevano rinvenuto diverse piccole e medie discariche che erano sembrate attive. In esse c’era di tutto, persino elettrodomestici e materassi, ma è saltata particolarmente all’occhio la presenza di una considerevole quantità di confezioni contenenti un prodotto agroalimentare: patate tagliate a tocchetti. Le confezioni di tali prodotti non solo riportavano il marchio del produttore ma anche una data di confezionamento e una di scadenza che erano vicine tra loro e da poco sorpassate. Il prodotto, infatti, era stato confezionato il 15 ottobre ed era scaduto il 21. Questo particolare faceva ipotizzare che tali prodotti potessero essere stati abbandonati da poco tempo. Così la Guardia Ecozoofila aveva richiesto l’intervento dei Carabinieri Forestali i quali avevano preso a carico l’indagine.

Queste le novità: l’indagine dei Carabinieri Forestali è giunta all’individuazione della ditta responsabile dello sversamento delle confezioni dei prodotti agroalimentari rinvenuti. Essa è stata sanzionata e si è occupata a proprie spese della rimozione e dello smaltimento di quanto sversato. Questo, infatti, è quanto dichiarato alla nostra testata giornalistica da Martina Carlucci, Responsabile del Nucleo Ambiente della Guardia Ecozoofila della Provincia di L’Aquila:

“A seguito del controllo da parte del Nucleo Ambiente della Guardia Ecozoofila con relativo intervento del corpo dei Carabinieri Forestali, si è arrivati finalmente ad una conclusione positiva per quanto riguarda il verde della città di Avezzano. Le indagini del corpo dei Carabinieri Forestali sono giunte al termine con l’individuazione della ditta responsabile dell’abbandono degli alimenti rinvenuti presso Borgo Incile. La ditta è stata sanzionata e si è occupata a proprie spese della rimozione e dello smaltimento degli alimenti. Io, in quanto Responsabile del Nucleo Ambiente, e il Coordinatore provinciale della Guardia Ecozoofila, Davide Libertini, ringraziamo il corpo dei Carabinieri Forestali per il tempestivo intervento e l’ottimo lavoro svolto a seguito della nostra segnalazione. Queste sono le cose che fanno la differenza sul territorio: una collaborazione costante tra associazioni e istituzioni la quale può solo portare ottimi risultati per l’intera società. Continueremo a monitorare il territorio, il nostro lavoro è appena iniziato”.

LEGGI ANCHE

[jnews_block_12 include_post=”431085″]

 

necrologi marsica

Anna Del Gizzi

Casa Funeraria Longo - servizi funebri

Casa Funeraria Longo - servizi funebri

Ultim'ora

necrologi marsicavedi

Casa Funeraria Longo - servizi funebri

Casa Funeraria Longo - servizi funebri

Casa Funeraria Rossi

Casa Funeraria Rossi