Festival della Piana del Cavaliere, il suono dei violini apre l’edizione 2018 



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
Un magico incontro tra musica e teatro animerà il Festival della Piana del Cavaliere, alla seconda edizione, in programma da oggi e sino al 22 luglio nella Marsica, nelle piazze e nelle chiese di Pereto e Rocca di Botte (45 minuti sia da Roma che da L’Aquila), ma che quest’anno sarà protagonista anche a Roma, nella splendida cornice rinascimentale di Palazzo Altempscon due spettacoli il giovedì sera. Al via anche le masterclass, gratuite, di alto perfezionamento musicale, proposta che rende unico il Festival e offre a giovani talenti un’occasione di incontro e studio con maestri di formazione ed esperienza internazionale. Sono quasi 90 gli studenti, in arrivo da tutta Italia e, anche, dal Giappone. La prima a partire è stata la masterclass di violino.
Il programma dei prossimi giorni
Mercoledì, 11 luglio, alle 21, a Pereto, è in programma il concerto dei giovani studenti della masterclass di alto perfezionamento di violino. In questa prima settimana di programmazione saranno in scena anche i “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo (venerdì 13, ore 21, Pereto) e una produzione originale del Festival tratta da “Il contrabbasso”, commedia di Patrick Suskind, preceduta da un aperitivo in musica e dall’introduzione allo spettacolo da parte di Antonello Avallone (sabato 14, dalle 19, Pereto). Domenica 15 luglio, dalle 20,30, a Rocca di Botte, i suoni di oboe, tromba, clavicembalo e organo per le note di Corbett, Telemann e Handel.
Giovedì 12, invece, trasferta romana per il Festival, che animerà la sera di Palazzo Altemps (piazza di Sant’Apollinare, ore 21) con le musiche di Plog, Bernstein e Sulek in un concerto per tromba, trombone, pianoforte e tuba. Il calendario completo del Festival, con info su luoghi, orari e biglietti è su www.festivalpianadelcavaliere.it
Aisico e il Festival
Il Festival della Piana del Cavaliere e le masterclass gratuite, sono possibili grazie all’impegno di Aisico, Associazione italiana per la sicurezza della circolazione (che nella Marsica, a Pereto, ha il suo centro prove), attiva nel settore della sicurezza stradale anche attraverso l’educazione e la formazione. Proprio sviluppando questo aspetto, Aisico dal 2015 sostiene e produce eventi culturali per la valorizzazione del territorio, investendo sulla cultura e sui giovani.



Lascia un commento