Ennesimo abbandono di cani, sette i cuccioli rinvenuti e affidati al canile



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Nuovo caso di abbandono di cani a Capistrello. Sette cuccioli, ritrovati nei giorni scorsi in località Polveriera e di cui si stavano prendendo cura alcune famiglie del rione, sono stati assegnati al canile. Gli animali sono stati portati nella struttura ieri mattina a seguito della segnalazione arrivata in Comune. Sono ora accuditi dal personale del canile e attendono di trovare un’adeguata sistemazione.

Quello dell’abbandono dei cani è divenuto ormai un problema ingestibile su tutto il territorio comunale. Una storia che si ripete soprattutto in estate e che si acuisce anche in conseguenza della crisi economica. Tenere un cane in casa incide notevolmente sul bilancio familiare e chi ne ha già uno spesso preferisce abbandonarlo.

L’assessore all’ambiente e alla legalità del Comune di Capistrello, Moreno Persia, rivolge un appello a tutti i cittadini affinchè pongano un freno all’abbandono scriteriato di cani. “Manterremo alta l’attenzione sul fenomeno – ha dichiarato – e puniremo chiunque verrà sorpreso ad abbandonare gli animali”.

Ricordiamo che l’abbandono degli animali domestici è un reato punito dall’ art. 727 del codice penale che al primo comma recita: “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.”




Lascia un commento