Eligi (M5S): “Zitella ha tentato di bloccare la nostra raccolta firme, il capo del gabinetto del sindaco ignora il regolamento”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Sabato e domenica, come da programma, il Movimento 5 Stelle ha organizzato una raccolta pubblica delle firme necessarie alla presentazione della lista.
Secondo quanto riferito dal candidato sindaco Francesco Eligi, nella giornata di domenica, si è presentato, in piazza Risorgimento ad Avezzano, il responsabile del gabinetto del sindaco Giovanni Di Pangrazio, nonchè dirigente dell’ufficio Suap, Tiziano Zitella, dicendo che i fautori della raccolta firme non erano stati autorizzati ad occupare lo spazio per la raccolta firme e ad esporre i manifesti pubblicitari relativi alla manifestazione.
Il candidato sindaco Eligi ha organizzato stamane una conferenza e ha commentato l’accaduto: ” I manifesti antecedenti 30 giorni la chiusura della campagna elettorale possono essere esposti come da normativa ed in piazza sono presenti i manifesti di altri candidati a sindaco. Per quanto riguarda invece le autorizzazioni mi preme precisare che noi eravamo in regola, in quanto abbiamo effettuato il pagamento tramite bollettino della tassa relativa all’occupazione del suolo pubblico. Zitella, ci ha invitati a rimuovere i banchetti dalla piazza, senza però chiamare la polizia locale. Di fronte alla nostra volontà di restare, in quanto in regola con le autorizzazioni, il dirigente ci ha invitati ad una riunione per il lunedì. Durante la riunione, mi sono presentato con la circolare della prefettura che disciplina la campagna elettorale, ignorata però dal dirigente. A conclusione mi sento di dire che noi non cederemo a pressioni di sorta e a questo modo di amministrare”.

La nota ufficiale del Movimento 5 Stelle

“E’ estremamente grave quanto accaduto domenica 7 maggio in piazza Risorgimento” afferma Francesco Eligi candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle ad Avezzano. “Il dott. Zitella, dirigente apicale dell’Amministrazione Di Pangrazio, nonché responsabile del Gabinetto del Sindaco, ha cercato, sulla base di argomentazioni del tutto infondate, di far sospendere la raccolta delle firme necessarie per presentare la lista del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni Amministrative di Avezzano”.
“In un primo momento” spiega Eligi “ha sostenuto che non fossimo autorizzati a stare in piazza nonostante avessimo regolare permesso, peraltro firmato dallo stesso dirigente e vidimato in data 4 maggio dal suo ufficio, così come previsto dalla procedura stabilita dal Comune e che noi da 5 anni seguiamo scrupolosamente. Di fronte poi all’evidenza dei fatti” prosegue il candidato dei 5 Stelle “il dirigente ha cambiato argomentazione, sostenendo che non potevamo esporre cartelli elettorali perché vietato. Anche questo però è falso. Sarebbe stato infatti sufficiente conoscere il contenuto della circolare inviata lo scorso 5 maggio dalla Prefettura de L’Aquila, la quale richiama nel dettaglio gli adempimenti in materia di propaganda elettorale, per essere edotti che tale limite si applica solo dal 30° giorno antecedente quello delle votazioni, ovvero il 12 maggio. Alla fine, è stato possibile esercitare un diritto costituzionalmente garantito solo perché l’ingiusta richiesta avanzata dall’Amministrazione si è scontrata con dei cittadini competenti, capaci e ben consapevoli dei propri diritti. Alla luce di quanto accaduto, viene da chiedersi cosa sarebbe successo ad un cittadino che si fosse trovato nella nostra stessa situazione e non fosse stato altrettanto consapevole di norme e regolamenti. L’Amministrazione Pubblica esiste per garantire al cittadino dei servizi e non per obbligarlo a stare all’allerta e pronto alla difesa. Ci aspettiamo che il Sindaco Di Pangrazio ci fornisca delle spiegazioni. Dal canto nostro, segnaleremo tutto al Prefetto affinché la campagna elettorale e tutti i relativi adempimenti di legge possano svolgersi in trasparenza e secondo le regole.”

Il Movimento 5 Stelle in piazza per raccogliere firme per la lista e far conoscere i candidati

 




Lascia un commento