È morto il 94enne rimasto coinvolto nell’incidente a Petrella Liri. Per il parroco di Castellafiume si prefigura l’omicidio colposo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Castellafiume. È morto l’anziano rimasto coinvolto nell’incidente stradale di poco più di dieci giorni fa, in un incrocio, nel territorio di Petrella Liri, a Castellafiume.

Si tratta di Antonio Zuzzolo, 94enne, ex dirigente Eni, che amava trascorrere le sue vacanze nella località della Piccola Svizzera.

Secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma, Zuzzolo è stato raggiunto sulla sua carreggiata da un’altra auto, che procedeva nella direzione opposta, alla cui guida c’era don Francesco Turrino, parroco di Castellafiume.

L’incidente è avvenuto lo scorso 10 aprile.

Don Francesco è stato ricoverato diversi giorni in rianimazione ma ora sta meglio e ha ripreso la sua attività di parroco.

A carico del sacerdote potrebbe ora aprirsi un fascicolo in cui il reato ipotizzato è quello dell’omicidio colposo.

AGGIORNAMENTO DELLE 15. La Procura della repubblica di Avezzano ha predisposto l’autopsia sulla salma di Zuzzolo. Aperto un fascicolo per cui don Turrino risulta indagato per omicidio colposo.

https://www.terremarsicane.it/frontale-a-castellafiume-grave-un-94enne-e-don-francesco-turrino/




Lascia un commento