Domani a San Giovanni sarà commemorato l’ex Questore di Fiume Giovanni Palatucci

Sante Marie – Il 10 febbraio, come sappiamo, viene celebrata il “Giorno del Ricordo” che, così come recita il provvedimento relativo alla sua istituzione, ha lo scopo “di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale“.

Nella giornata di domani, dunque, alle ore 12:00, a San Giovanni, frazione del Comune di Sante Marie, l’amministrazione comunale deporrà un omaggio floreale nella piazza dedicata al Questore Giovanni Palatucci.
Palatucci, attraverso le sue conoscenze e procurando documenti falsi, riuscì a mettere in salvo un gran numero di persone dai campi di sterminio. Rimase a capo della Questura di Fiume fino al 13 settembre 1944, quando fu arrestato dalle SS e internato nel campo di concentramento di Dachau con il numero 117826. Qui morì di stenti il 10 febbraio 1945, 78 giorni prima della liberazione del campo.

E’ stato riconosciuto “Giusto tra le nazioni” nel 1990. A lui sono state conferite la medaglia d’oro alla memoria dall’Unione delle Comunità Israelitiche d’Italia nel 1955 e la medaglia d’oro al merito civile della Repubblica Italiana nel 1995, mentre il Vaticano, nel 2004, lo ha proclamato “Servo di Dio”, titolo attribuito alle persone per le quali è stato avviato il processo canonico di beatificazione.