Da aprile 2022 ci sarà la Disability Card per favorire l’inclusione delle persone con disabilità



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Con la Disability Card oggi possiamo concretamente nuovi tasselli sulla strada della semplificazione e verso la piena inclusione, per una platea di potenziali beneficiari di circa 4 milioni di persone. Una strategia ampia che, in questo caso, ci vede leader a livello europeo e apripista di un percorso virtuoso che potrà essere al centro di ulteriori iniziative e integrazioni, anche sulla base delle proposte che saranno avanzate.

Una delle prime potenzialità a cui darà accesso sarà l’ingresso gratuito ai musei, grazie a una convezione col Ministero della Cultura. Tra le altre iniziative, già previste: tariffe agevolate, sconti e convenzioni con diversi enti e soggetti pubblici e privati. La Disability Card è il segno tangibile di un approccio di sistema alla disabilità improntato al pieno rispetto delle persone, all’accoglimento complessivo di bisogni, desideri, ambizioni e relazioni che ciascuna persona porta con sé, al rispetto di un progetto di vita che sarà sempre più al centro delle misure che intendiamo promuovere.

La nuova tessera è il segno tangibile di un lavoro di squadra condotto con l’Inps, le associazioni, l’Istituto Poligrafico che hanno lavorato insieme a noi con impegno e sensibilità. Il futuro passa attraverso una società più inclusiva che mette i cittadini al centro, una società migliore per tutti”. Così il ministro per le Disabilità Erika Stefani, dopo la presentazione della Disability Card.

La richiesta della card sarà possibile a partire da aprile 2022 sul sito di Inps. La Disability card consentirà l’accesso a servizi a tariffe agevolate per le persone con disabilità appartenenti a specifiche categorie. La card sostituisce i verbali e gli altri documenti cartacei delle diverse amministrazioni per la certificazione della propria condizione di disabilità attraverso un codice QR.

E’ prevista, previa richiesta su sito INPS, la spedizione di un documento plastificato e, in una seconda fase, anche una versione digitale del documento. La card è sempre gratuita.

Fonte: Ministro per le disabilità