Controlli dei carabinieri con il nucleo ispettorato del lavoro, sospesa un’attività commerciale



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Incrementati i controlli anti-covid da parte carabinieri del comando provinciale di L’Aquila. Negli ultimi giorni sono stati controllati diversi esercizi commerciali del capoluogo durante operazioni pianificate congiunte tra i militari della compagnia di L’Aquila e il nucleo ispettorato del lavoro.

In un ristorante i carabinieri hanno accertato la mancanza di sanificazione periodica degli ambienti di lavoro, la scarsa informazione sulle misure di prevenzione del fenomeno epidemiologico da covid-19 e l’assenza di contingentazione dei servizi igienici.

Nello stesso esercizio pubblico è stato trovato anche un lavoratore irregolare. Al titolare del ristorante sono state quindi contestate sanzioni amministrative per un totale di 6.500 euro ed è stata disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale fino al ripristino delle condizioni previste dalla normativa.

In un bar i militari hanno contestato al titolare sanzioni amministrative pari a 400 euro per non aver effettuato la sanificazione periodica degli ambienti di lavoro e non aver adottato misure atte a contingentare l’accesso agli spazi comuni, sempre in relazione alla normativa anticontagio covid-19.

Nei prossimi giorni i controlli in ambito anti-covid saranno incrementati in tutta la provincia.