Con la cocaina in macchina tentano di investire carabiniere: tre arresti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. La lotta al traffico di stupefacenti nella Marsica condotta dai Carabinieri della Compagnia di Avezzano prosegue senza sosta, e dopo gli arresti e i recuperi di ingenti quantitativi di droga, è stato conseguito un ulteriore risultato nella lotta allo spaccio: tre marocchini sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Finiti in manette questa volta Mustapha TAHIRI, 25enne libico irregolare sul territorio nazionale, già arrestato a giugno, e Mourad ACHAB, 30enne marocchino anch’esso irregolare sul territorio nazionale. La brillante operazione è stata condotta dai militari di una squadra appositamente predisposta e composta da personale delle Stazioni Carabinieri di Gioia dei Marsi, Ortucchio, Luco dei Marsi e San Benedetto dei Marsi con il supporto del Radiomobile di Avezzano.

I movimenti sospetti degli stranieri, a bordo di una macchina lungo Strada 11 del Fucino, hanno attirato le “attenzioni” dei militari, impegnati in uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di droga. I due marocchini, alla vista dei militari tentavano delle manovre elusive cercando di investire uno dei militari sceso dalla macchina di servizio per intimare l’alt, per poi fuggire ad alta velocità. Nel corso del successivo inseguimento, i due stranieri si liberavano di un involucro contenente 50 grammi di cocaina, prontamente recuperati dai Carabinieri. Raggiunti e bloccati, opponeva ulteriore resistenza al controllo, finendo in manette.

Nel corso delle operazioni, nei pressi del luogo ove stavano operando gli arresti, i militari hanno notato sopraggiungere, a bordo di una bicicletta, un altro straniero, Moustapha QUASSID, 30enne marocchino richiedente asilo, in atteggiamento sospetto. Deciso di sottoporre anche lui al controllo, i Carabinieri lo trovavano in possesso di 24 grammi suddivisi in 29 dosi. Ammanettato anche il terzo giovane, gli stranieri venivano condotti in caserma e dichiarati in stato d’arresto, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano, e sono stati tradotti in carcere.




Lascia un commento