Celano, “Progetto scena aperta”, Lisa Carusi: “Ambizioso programma teatrale per i ragazzi”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Celano – Progetto scena aperta è il titolo dell’ambizioso programma teatrale che l’Amministrazione Comunale di Celano realizza con il Teatro dei Colori, Centro di produzione, ricerca pedagogia nello spettacolo diretto dal M. Gabriele Ciaccia, riconosciuto dal Miur tra i soggetti accreditati nella sezione “Arti e creatività”. Il programma prevede una serie di appuntamenti artistici, incontri e stage, ospitalità di molte compagnie, valorizzazione dell’Auditorium E. Fermi, del Teatro Scuola  D’Annunzio e luoghi storici della Città.  L’ idea portante è la formazione dello spettatore e la scuola come produzione culturale aperta alla Città.

“L’obiettivo del progetto – dichiara Lisa Carusi, Assessore comunale all’Istruzione – è quello di utilizzare in funzione didattica-educativa le arti dello spettacolo, per favorire nei ragazzi la scoperta e la condivisione di valori, l’interazione con i coetanei e con gli adulti e stimolare in essi la percezione dell’altro, con le sue specificità in termini di cultura, censo, religione come una risorsa”.

Il primo appuntamento è per  il 18 dicembre (ore 17,00) con  storie di Kiriku’ progetto “Mondi racconti” per l’integrazione culturale. regia di Valentina Ciaccia. L’interessante calendario prevede in successione i seguenti appuntamenti:

il 21 gennaio, ore 10,30, teatro G. D’Annunzio,  la  Gru teatro – Cappuccetto una fiaba a colori,  regia Oberdan Cesanelli. Il 18 febbraio ore 10,30, teatro G. D’Annunzio, Teatro dei colori, Piccolo piccolissimo grande grandissimo da Cipi Di Mario, lodi nel centenario della nascita,  con la regia di Gabriele Ciaccia. Il 23 marzo ore 10,30, auditorium  E. Fermi, teatro Le giravolte Il meraviglioso viaggio si Ulisse, regia di Franco Ferramosca. Il 2 aprile, teatro G. D’annunzio,  ore 10,30, Granteatrino, I tre porcellini, regia di Paolo Comentale. L’8 aprile Auditorium  E. Fermi,  Teatro del Cerchio,Gatto e volpe, regia di Mario Mascitelli. Per la sezione ricerca  parole dal silenzio, la voce in teatro  (giornate di studio, spettacoli, laboratori) stage sulla voce  con Rossella Roxi Celati alle ore 21,00, auditorium E. Fermi. Il 28 aprile Teatro dei colori, Nel velo nell’ombra, memorie poetiche per la libertà della donna, con Rossella Celati, Greta Cipriani, Daniela Calò. Drammaturgia e  regia di Valentina Ciaccia. Il 29 aprile teatro del Sangro, Stefano Angelucci Marino, Arturo lo chef  da J. Fante. Infine il 30 aprile Teatro dei colori, Gabriele Ciaccia, Il segreto  da “il segreto di Luca” di Ignazio Silone.

“La scelta dell’Amministrazione di appoggiare e sostenere il progetto del Teatro dei Colori – conclude l’Assessore Carusi – si pone in linea con le indicazioni strategiche dettate dal MIUR, che riconoscono il valore didattico, formativo, pedagogico ed educativo del teatro nel mettere in atto un processo di apprendimento e nel contribuire alla formazione e consolidamento di alcuni aspetti fondamentali delle crescita dei bambini e ragazzi.”