Casi Covid in crescita a Celano. Sindaco Santilli: “colpa di comportamenti egoistici che pagheremo in molti”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Celano – Il primo cittadino di Celano, Settimio Santilli, compie le sue considerazioni a proposito del costante e preoccupante aumento dei contagi Covid nel territorio comunale che amministra. I positivi registrati a Celano, come abbiamo fatto rilevare ieri dalle nostre pagine, sono diventati 36 in pochi giorni.

Sono numeri destinati addirittura ad aumentare” scrive Santilli “e conseguenti a comportamenti degli scorsi giorni del tutto evitabili e che rischiamo di pagare in molti. Se da un lato infatti abbiamo gente che si prodiga e si danna l’anima da mesi per fare tamponi e vaccini alla comunità, ma dall’altra si prosegue in atteggiamenti del tutto fuori luogo ed aggiungo egoistici e menefreghisti di ogni regola e comportamento civile, vuol dire che saremo destinati a convivere ancora a lungo col Covid-19 e tutte le conseguenze che questo si porta dietro“.

Il Sindaco e gli amministratori di Celano continueranno a lavorare per evitare danni maggiori. Già da domenica 19 saranno effettuati tamponi gratuiti per la popolazione, sia presso il Centro Bocciofilo in Via della Torre che nella Palestra del Sacro Cuore nel Rione Vaschette, grazie all’ausilio dei volontari gli Operatori sanitari, la Protezione Civile di Celano e la Misericordia di Celano.

Prosegue il Sindaco: “è del tutto inopportuno che nei prossimi giorni e soprattutto durante le festività natalizie ci si lasci prendere dalla tentazione di ritrovarsi insieme in numero importante creando assembramenti di ogni genere ed età, senza alcuna precauzione e protezione di difesa dal Covid-19. Il virus in questa fase sta attaccando soprattutto i più giovani. Rinunciamo a qualcosa fino a fine anno e ripartiamo bene e meglio col nuovo anno“.