Botte in pizzeria, paura per un 15enne celanese



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano. Prima il battibecco e poi le botte, con un 15enne costretto a chiudersi nel bagno della pizzeria da dove poi è stato fatto uscire dal padre.

E’ successo a Celano, in centro, domenica sera. Un quindicenne era in compagnia di alcuni amici quando è stato “aggredito” da un 40enne di Celano che ha problemi di salute.

Non sono chiare le circostanze in cui si sono verificati i fatti ma ora il padre del ragazzo ha presentato una denuncia al comando della polizia locale di Celano.

Il ragazzino si è fatto male e ha avuto bisogno di cure.

Domenica è stato visto il 40enne aggredire il giovane che è stato poi “salvato” da alcuni militari fuori dal servizio che stavano mangiando nella pizzeria. Sono stati loro ad intervenire affinché fosse scongiurato il peggio, allontanando il 40enne che ha perso il controllo.

Il 15enne è riuscito a scappare e si è rinchiuso nel bagno e nel frattempo qualcuno ha chiamato il 112. Sul posto sono arrivati i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Avezzano che hanno identificato tutti i presenti. Hanno poi accompagnato il 40enne in ospedale, scortando l’ambulanza. Si tratta di una persona che ha problemi di salute e che domenica ha perso il controllo. E’ stata poi trattenuta per delle cure in ospedale. Non è chiaro per quale motivo abbia inveito contro il 15enne.

E’ stata presentata ora una querela di parte in cui il 15enne ha dichiarato di non conoscere il 40enne. Saranno ora gli agenti della polizia locale a indagare per capire cosa sia accaduto.




Lascia un commento