Botte al comandante dei vigili, revocata la misura nei confronti di un giovane celanese



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano. Il gip del tribunale di Avezzano, Maria Proia, ha revocato la misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Celano, con divieto di uscire di casa dalle 22 alle  9 disposta lo scorso 18 novembre a carico di un giovane accusato di aver picchiato il comandante del vigili urbani.

L'avvocato Mario Del Pretaro
L’avvocato Mario Del Pretaro

L’indagato è accusato di lesioni violenza, minaccia a pubblico ufficiale. Alla base della decisione del gip ci sono i certificati medici, prodotti dal difensore dell’indagato, l’avvocato Mario Del Pretaro, attestanti le lesioni subìte dal giovane, che hanno dimostrato come vi sia stata un’altra conflittualità tra il ragazzo e il comandante del vigili Giuseppe Fegatilli. Il gip, pertanto, ha ritenuto sufficiente mantenere, a carico del celanese, la misura del divieto di avvicinamento. (L.T.)

[vc_row][vc_column][td_block_11 custom_title=”Leggi anche” post_ids=”168907″][/vc_column][/vc_row]

 




Lascia un commento