Balsorano, si dimette il sindaco Tordone



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Balsorano. Si è tenuto questa sera alle 18.30 il consiglio comunale straordinario al Comune di Balsorano.

Al termine della seduta il sindaco Mauro Tordone si è dimesso.

Insieme a lui anche due consiglieri comunali. Oltre a Romina Margani che aveva già annunciato le dimissioni anche Gino Capoccitti. Quest’ultimo ha il divieto di dimora a Balsorano.

Nel consiglio si è parlato della chiusura di una scuola elementare in cui sono stati fatti dei controlli specifici da parte dei vigili del fuoco. Sono stati i vigili che hanno consigliato la chiusura per ulteriori accertamenti.

Balsorano è il Comune finito sotto un’inchiesta della procura di Avezzano, curata dagli agenti di polizia giudiziaria dell’Aquila. Nell’inchiesta in cui sono ipotizzati vari tipi di reati, tra cui la corruzione e la turbativa d’asta, Tordone è indagato mentre il responsabile dell’ufficio tecnico comunale, anche sindaco di un paese del Frusinate, è stato arrestato.

Il sindaco ha spiegato alla seduta che “in questi giorni ha ricevuto troppe pressioni e che quindi non ci sono più le condizioni per andare avanti”.

E’ stato anche nominato un nuovo responsabile dell’ufficio tecnico “ad interim” affinché vadano avanti i progetti e i lavori più importanti.
[vc_row][vc_column][td_block_11 custom_title=”Leggi anche” post_ids=”155021,154587,154467,154441″][/vc_column][/vc_row]

 




Lascia un commento