Avezzano, il Ministero degli Interni finanzia il progetto “Rete solidale”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Avezzano, architetto Fabrizio Amatilli, comunica che è stato finanziato dal Ministero degli Interni il progetto denominato ”Rete Solidale”, presentato dal Comune di Avezzano quale soggetto proponente e capofila, in partenariato con il Comune di Massa d’Albe, Comune di Magliano dei Marsi e Caritas Diocesana di Avezzano.

Il progetto prevede un importo complessivo di € 169.432,30 e comporta:
1. apertura di un emporio solidale  con uno spazio per i prodotti last minute. Un servizio di distribuzione alimenti innovativo per il territorio capace di fornire un aiuto materiale e di farsi punto di riferimento per evitare la cronicizzazione del disagio.
2. Creazione di una rete di offerta abitativa costituita da:
Strutture alloggiative di emergenza e temporanee, in convenzione con Comunità alloggio o messe a disposizione dalla Caritas
Erogazione contributi per l’affitto, alle famiglie in difficoltà, fino ad un massimo di 6 mesi e per un massimo di € 250,00.

“Con il finanziamento di questo progetto abbiamo dato un significato allo slogan Avezzano: Città Solidale. Nel mandato conferitomi dal sindaco Di Pangrazio c’era l’indicazione politica di individuare ed attivare ogni risorsa disponibile contro il disagio sociale e la povertà. Siamo particolarmente soddisfatti per avere vinto questo bando. La prima ragione è che esso è uno dei ventuno progetti, tra i centinaia presentati, scelti dal Ministero degli Interni, a seguito di un bando con graduatoria di merito. Inoltre è l’unico progetto finanziato nella Regione Abruzzo.

Ciò dimostra diverse cose: la prima è che la capacità di progettazione e programmazione passa attraverso una squadra capace di rispondere con professionalità ad ogni Bando possibile e immaginabile. Ed i bandi oggi si vincono quanto è maggiore la capacità di creare partenariato sul territorio, come in questo caso. Ringrazio l’Ufficio di Progettazione Europea, da me e dall’Amministrazione fortemente voluto, creato con lungimiranza, e primo in Abruzzo, da un finanziamento pubblico, che si sta dimostrando uno strumento essenziale per intercettare i fondi a disposizione.

Mi rendo conto dello stress da competizione cui sottopongo la struttura, composta di personale interno, nostro e di altri comuni, ma oramai le nostre iniziative, sono in gran parte derivanti da finanziamenti ottenuti a seguito di vittorie in bandi competitivi,dove ci sono altri concorrenti, e quindi deve prevalere una mentalità da soggetto privato. Questo è vero nel settore dei servizi sociali, ma anche nella cultura con il recente finanziamento ottenuto per il Teatro dei Marsi da parte della regione, e nello sport, con il finanziamento da parte del Coni di alcuni impianti. Sono ottimista perché la strada è questa e riscontro professionalità e dedizione da parte di tutti i responsabili”




Lascia un commento