Arredare la camera da letto per riposare bene



Se non riuscite a riposare bene, probabilmente al mattino vi sentite stanchi e spossati, privi di energie, quindi fate fatica ad affrontare la giornata. Come fare per migliorare la situazione? A lungo andare, infatti, è il cuore a soffrire e per questo motivo potreste avere non pochi problemi di salute.

Vi aiutiamo a trovare la soluzione con qualche accorgimento per la vostra camera da letto.

Colori e materiali
Forse non lo sapete, ma una parte importante della camera da letto sono proprio i colori che si scelgono per arredarla: se, infatti, si opta per quelli più accesi, come l’arancione, il giallo o il rosso, il sistema nervoso ne sarà affaticato e quindi avrete difficoltà a dormire. 

Meglio quindi il blu, il verde, il viola o anche il bianco o il beige, tutte tonalità che infondono tranquillità e che inducono al riposo. Allo stesso modo, scegliere materiali come l’acciaio o il metallo in generale infonderanno alla camera da letto un aspetto freddo e poco accogliente: meglio il legno o tessuti morbidi.

 

Il letto
Arriviamo poi a lui, il posto su cui andrete a trascorrere la notte: il letto deve essere scelto tra quelli più comodi e che si adattino alle caratteristiche del proprio corpo. Prima di tutto, dunque, quale materasso è quello giusto? Sicuramente il modello che ha un lato per l’estate e uno per l’inverno, in grado di garantire sempre il comfort.

Lattice, memory o molle insacchettate, molto dipende dal lato sul quale dormite e dagli eventuali problemi che avete a livello di colonna vertebrale. Il cuscino più indicato è solitamente quello a forma di saponetta, con un’altezza di circa 12 cm. Assicuratevi che abbia i fori, che lo rendano traspirante, e che sia anallergico e antiacaro.

Le lenzuola sono un’altra dominante importante per stare bene durante la notte: sono da preferire quelle in cotone, flanella o percalle, perché naturali e facili da lavare, oppure quelle in lino per chi soffre di allergie. Se avete particolari esigenze, optate per quelle in seta, più costose ma anche molto morbide e adatte a tutte le stagioni.

Per quanto concerne il periodo più freddo, avrete bisogno di un piumino di diverso grado di calore, da rivestire con un copripiumino. In caso contrario, potrete invece optare per la trapunta, più leggera, da integrare con uno scaldaletto (ecco dove potete trovarne di convenienti).

Naturalmente dovrete selezionare quello che vada meglio con la vostra temperatura corporea, visto che uno troppo freddo vi impedirà di riposare bene alla stregua di uno troppo caldo.

L’importanza della disposizione degli arredi
La parte della casa nella quale dovrete riposare è quella che deve risultare anche molto pratica ma allo stesso tempo evocare relax e famiglia. Prima di tutto è importante collocare bene il letto, che deve trovarsi proprio di fronte alla porta e collocato sotto una finestra o una parte irrorata da luce. 

Gli altri elementi dipendono molto dalla grandezza della stanza che li deve ospitare, per cui meglio optare per un comò alto nel caso in cui l’ambiente sia ridotto, mentre uno largo sarà ideale se volete inserire anche la TV nella vostra camera da letto.

La stessa cosa vale per l’armadio, che deve avere dimensioni conformi allo spazio a disposizione e, in alcuni casi, è bene collocare in un’altra stanza, anche per dare maggiore luce a quella in cui si riposa. 

Tutto in ordine
Se fate parte di quella schiera di persone che vivono nel caos, sappiate che questo non giova al vostro riposo notturno: una camera da letto molto piena di oggetti messi alla rinfusa non trasmette infatti un’aria calorosa né rilassante.

Se non riuscite proprio a mettere in ordine, potete trovare una valida soluzione nei letti contenitore, ovvero quelli dotati di cassetti o di un vano nascosto, nel quale collocare lenzuola, indumenti e tutto quello che volete avere a portata di mano, ma di certo non gettato alla rinfusa in casa.

Ci sono varie soluzioni, come quelli che si sollevano o quelli dotati di ripiani, nei quali inserire davvero tutto quello che si desidera. Rendere la camera funzionale non ha solo lo scopo di aiutarvi a mettere tutto in ordine, ma anche di mantenere la stanza pulita e igienizzata, a prova di allergie agli acari.

A questo proposito, molto meglio evitare tappeti o scendiletto, anche perché il contatto con il pavimento, ancora di più se è in legno, consente di stare a contatto con un materiale naturale e caldo.