All’Alt dei carabinieri fugge a piedi nei campi. I militari lo fermano e lo arrestano. Su di lui pendeva una condanna di oltre un anno



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

San Benedetto dei Marsi. Alla vista dell’auto dei carabinieri ha abbandonato la macchina e si è messo a correre nei campi. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione e così ha provato ad eludere il controllo. I carabinieri però lo hanno rincorso riuscendolo a fermare e ad arrestarlo.

Si tratta di Urim Murra, albanese classe 1994.

I carabinieri della stazione di San Benedetto dei Marsi, al comando del maresciallo Loreto Colabianchi oggi pomeriggio erano a Fucino per un servizio mirato al contrasto dello spaccio e dei furti.

Il maresciallo Giuseppe Cappiello era di pattuglia con un collega e stava facendo un posto di controllo in Strada 25 nel Fucino. Quando i militari hanno intimato lo stop la vettura si è fermata e l’albanese è sceso e si è messo a correre.

Raggiunto e bloccato dopo un inseguimento a piedi il giovane veniva identificato e dal controllo in Banca Dati è risultato destinatario di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ivrea dovendo espiare una pena residua per svariati furti in abitazione commessi nel torinese.

Murra si trova ora in carcere dove dovrà scontare una pena di un anno e mezzo per reati legati a furti e ricettazione.




Lascia un commento