Alfonsi sull’aumento delle tariffe autostradali: coinvolgeremo tutti i sindaci dei 108 comuni della provinciale



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila-I gruppi di maggioranza del Consiglio Provinciale dell’Aquila hanno sottoscritto una mozione contro gli aumenti dei pedaggi sulle autostrade A24 ed A25, decisi dal gestore Strada dei Parchi a decorrere dal 1.1.2018.

Nella mozione viene impegnato il Presidente della Provincia, Angelo Caruso, ad attivarsi urgentemente con il Presidente Regione Abruzzo ed il Governo , verificando nel contempo la possibilità di azioni legali a tutela, di intesa con i sindaci.

Nella mozione si afferma anche il principio di ricondurre la gestione A24 ed A25 alla gestione pubblica, come era del resto sino al 2000 quando il governo allora presieduto da Giuliano Amato emanò il bando per la gestione ai privati, poi aggiudicata all’imprenditore Toto.

“E’ gravissimo ed ingiustificato tale aumento delle tariffe autostradali – afferma il consigliere provinciale Gianluca Alfonsi, presidente della commissione viabilità – che penalizza soprattutto la nostra provincia, come noto area interna montana e colpita da ben due eventi sismici, nel 2009 e 2016. A breve convocheremo la commissione viabilità, per determinarsi sulle azioni da assumere in seno al consiglio. Intendiamo coinvolgere in questa battaglia anche i sindaci, quali primi rappresentanti dei territori, e pertanto la nostra mozione verrà trasmessa a tutti i 108 comuni della provinciale al fine di assumere atti analoghi a livello comunale”




Lascia un commento