Al via la festa patronale a Torano di Borgorose, buon cibo, vino, prodotti della terra, cultura, arte e musica



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Come per molte altre piccole realtà d’Italia, anche per Torano di Borgorose (in Provincia di Rieti, al confine fra Lazio e Abruzzo), il mese di agosto significa feste ed eventi vari, il cui svolgimento viene agevolato dall’arrivo di numerosi villeggianti.

L’evento principale dell’agosto toranese è costituito dalla festa patronale in onore di Sant’Antonio di Padova e della Vergine Assunta (14 e 15 agosto), caratterizzato in modo particolare dal tradizionale ballo della “Pantàsima”.

Notevole fortuna sta invece acquistando il “Sangria Party”, dedicato specialmente ai giovani e giunto alla quindicesima edizione.

E accanto a questi due eventi, si colloca il percorso enogastronomico “I Sapori del Borgo”, patrocinato e organizzato dalla Pro Loco per il secondo anno consecutivo.

Appuntamento sabato 18 agosto nei vari angoli del centro storico toranese, presso i quali si posizioneranno diversi stand che delizieranno i palati di residenti e di visitatori con prelibatezze della cucina sabino – abruzzese.

Un’occasione dunque per valorizzare il territorio cicolano sia dal punto di vista culinario e sia dal punto di vista storico – artistico. Nel tardo pomeriggio infatti si potranno svolgere anche visite presso quelle che sono le emergenze artistiche più importanti: le Chiese di San Martino (XII secolo), di San Pietro (XV secolo) e di San Sebastiano (XVII secolo, attualmente sconsacrata).

Buon cibo, buon vino, prodotti della terra genuini, cultura, arte e anche musica, con le esibizioni del trio acustico – folk aquilano “I fabbricanti di sogni” (che annovera fra i componenti il toranese Antonio Bertoldi) e di Dj Pennazza (al secolo Giuseppe Tempesta)




Lascia un commento