Al Galilei di Avezzano: “Imparare con l’Arte”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – “Non c’è arte senza coscienza di sé, e la coscienza di sé e lo spirito critico sono tutt’uno”, diceva Oscar Wilde.
Si è concluso con grande successo presso l’Istituto Superiore “G. Galilei” di Avezzano il percorso formativo “Imparare con l’Arte”, a cura della Dott.ssa Anna Maria Marziale, Responsabile dell’Ufficio Attività Culturali di Avezzano, un’iniziativa che ha rappresentato un forte stimolo sia per la formazione culturale sia per lo sviluppo sano del pensiero flessibile e della personalità degli studenti coinvolti.

L’Aula Magna dell’IIS “G. Galilei”, diretto dal Preside Attilio D’Onofrio, ha ospitato il Prof. Alessandro Franceschini, docente di Filosofia ed esperto di Visual Thinking Strategies, il quale con esperienza e competenza ha reso intenso e significativo il programma delle due giornate dedicate all’evento: dall’osservazione profonda e sensibile dei quadri proposti è nato il dialogo e il confronto tra gli studenti che, guidati dalle domande del docente, hanno comunicato le loro scoperte e intuizioni, hanno ragionato insieme per comprendere la realtà del contesto raffigurato, hanno espresso ipotesi e pensieri.
La comprensione di un soggetto artistico, infatti, determina l’acquisizione di una serie di conoscenze sul momento storico, sulle condizioni sociali, economiche e politiche e sulle sue implicazioni culturali, e sviluppa importanti competenze trasversali.
L’analisi della tela come se fosse una finestra sul tempo, sul mondo e sull’umanità stessa ha favorito l’arricchimento e la crescita educativa degli alunni partecipanti, i quali hanno imparato con l’arte a osservare in profondità, a contestualizzare, a porsi domande e a riflettere.




Leggi anche