Viabilità provinciale: interventi previsti sulla S.R. 82 della Valle del Liri e S.P. 68 di Roccavivi



L’Aquila – L’Amministrazione della Provincia dell’Aquila ha previsto, nel quadro degli investimenti nel settore della viabilità, cospicui finanziamenti per il riassetto del sistema delle carrabili di propria competenza, nonostante la notevole diminuzione dei trasferimenti e l’atavica carenza di personale a seguito della scellerata legge Delrio n. 56 del 2014.

In merito alla situazione della Strada Regionale n. 82 della Valle del Liri, dichiara il delegato alla viabilità per l’area della Marsica, Gianluca Alfonsi, “si precisa che per il tratto San Vincenzo Valle Roveto (Aq) – Balsorano (Aq) sono stati chiesti e ottenuti, attraverso il D.M. 223 del 2020, finanziamenti per 1.138.000 euro, necessari per l’esecuzione e messa in sicurezza della strada e quindi la riapertura al traffico.

Per quanto concerne il tratto da Civitella Roveto (Aq) e Morino (Aq) sono state previste, nel piano triennale e riportate nelle voci di bilancio, somme per 150.000 euro, necessarie per la realizzazione di sistemi paramassi. Stessa procedura è stata disposta per il tratto tra Capistrello (Aq) e Canistro (Aq) con la disposizione di somme pari a 180.000 euro, che consentiranno di realizzare lavori per la messa in sicurezza e la riapertura della carrabile.

Le criticità che afferiscono la S.R. n. 82 “della Valle del Liri” sono note a questa amministrazione che ha più volte riportato, agli organi istituzionali, quali Regione, comuni e genio civile, l’annoso problema del rischio idrogeologico dell’area, la cui risoluzione non rientra nelle competenze di questo ente. Inoltre, la Provincia dell’Aquila, si sta adoperando per favorire il passaggio di questa importante arteria nelle competenze dell’ANAS, che dispone certamente di maggiori risorse finanziare e umane.

Per quanto concerne la Strada Provinciale n. 68 di Roccavivi, continua il delegato alla viabilità, Gianluca Alfonsi, “sono state stanziate, in somma urgenza, 200.000 euro per consentire di eseguire i lavori di messa in sicurezza della carrabile. Tutto il lavoro svolto è stato oggetto di apprezzamenti e stima dei sindaci e degli amministratori locali, che ringrazio per la disponibilità, la condivisione e piena collaborazione.

Bisogna altresì rilevare che nella Valle Roveto, dopo anni di totale abbandono, questo governo provinciale ha investito nella viabilità, ad oggi, oltre 1.500.000 euro e altri stanziamenti sono stati previsti nel piano programmatico dell’ente a favore di questi territori, lavoro condiviso con la sinergia intrapresa con le amministrazioni locali.

La Provincia dell’Aquila, in questi anni, nonostante le citate difficoltà, ha operato per intercettare ogni forma di finanziamento, dimostrando un’elevata capacità politica e progettuale, favorire ogni forma di ammodernamento infrastrutturale, incentivare lo sviluppo economico e sociale delle aree interne, evitandone l’arretramento e lo spopolamento.

Ringrazio per il notevole lavoro svolto i responsabili d’area della provincia dell’Aquila, Geom. Giuseppe Di Bernardini e il Geom. Luca Colella che, da soli, hanno la responsabilità di controllare aree molto vaste, quali Valle Roveto e Carseolano.

Portare la croce (a titolo gratuito, considerato che i consiglieri della Provincia non percepiscono soldi) e cantare non è esercizio facile” conclude il delegato alla viabilità, Gianluca Alfonsi, “e certamente non è un ‘cartello stradale’ che può offuscare il grande sforzo che questa amministrazione sta profondendo per dare risposte concrete a questo territorio“.