Ragazzo accusa malore al Santuario della Santissima Trinità



Domenica scorsa un giovane di Sora in pellegrinaggio con la sua comitiva presso il santuario della Santissima Trinità, si e’ sentito male accusando un  dolore lancinante allo sterno in prossimità dell’addome, richiamando l’attenzione delle persone presenti, tra cui anche un Operatore del Servizio Nazionale Regionale che ha assistito al trasporto del giovane sull’auto spola presente al santuario che lo ha trasportato sopra il piazzale principale e dopo circa un’ora quando anche l’operatore è risalito sul piazzale a piedi, è rimasto basito nel vedere il giovane ancora nell’auto spola dolorante.
Quindi è intervenuto tirandolo fuori dall’auto mettendolo sdraiato a terra in posizione di sicurezza e allertando il 118, spiegando ai sanitari che era già trascorsa un’ora e il ragazzo stava perdendo conoscenza.
La prima ad arrivare e’ stata un’ auto medica dopo 30 minuti e dopo 45 minuti è arrivata l’ambulanza, che hanno trattato il paziente per via endovenosa non avendo la necessità di ulteriori accertamenti.
Purtroppo durante il viaggio di ritorno il giovane si è risentito male ed è stato accompagnato nel comando della stazione dei Carabinieri di Guacchio dove è stato raggiunto dall’ambulanza di Alatri e trasferito presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Frosinone dove ha avuto le cure necessarie.
Nei giorni a seguire il giovane attraverso i social è riuscito a rintracciare il suo soccorritore, ringraziandolo per la particolare sensibilità e solidarietà umana  dimostrata nei suoi confronti.
Sarebbe auspicabile incentivare un Presidio Sanitario nel Santuario, data la forte presenza ogni anno di migliaia di persone di tutte le età che lo frequentano e purtroppo i recenti episodi di cronaca dimostrano che gli incidenti non mancano e che l’ubicazione del Santuario non facilita la tempestività dei soccorsi.