Un Premio Speciale alla 31° Mostra Mercato del Tartufo di Fabro a Mario Iacomini e Giuseppe Verrecchia di Osteria Futuro



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Scurcola Marsicana –  Un Pane Risultato dell’Incontro dei Grani Antichi delle 4 Regioni Colpite dal Sisma, Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria,  per PadreSapore,  Il Pane della Ricostruzione.

All’interno della 31° Mostra Mercato del Tartufo di Fabro, organizzata dal Comune di Fabro (TR)], che si terrà dal 9 all’11 novembre prossimi, sarà conferito, per decisione dell’amministrazione comunale, un Premio Speciale a Mario Iacomini e Giuseppe Verrecchia (Rispettivamente Chef e Responsabile Processi di Panificazione del Ristorante di Custodia Osteria Futuro, Scurcola Marsicana – AQ), per il progetto [PadreSapore] Il Pane della Ricostruzione/Un Pane Risultato dell’Incontro dei Grani Antichi delle 4 Regioni Colpite dal Sisma, promosso dall’organismo ristorativo in collaborazione con l’Ass. Cut. Tempi Moderni, e la Direzione Culturale dell’Ist. di Ricerca MondiVivo.

Alla base della scelta dell’amministrazione, oltre alle qualità organolettiche del Pane, con il suo sapore, già “rustico, rugoso e pieno di memorie”, malgrado il suo essere ancora aperto ad ulteriori sperimentazioni, c’è il riconoscimento dei presupposti culturali, delle ragioni progettuali, degli obiettivi, che hanno guidato e stanno indirizzando ancora il lavoro di ricerca, e che conferiscono al progetto un carattere del tutto speciale ed estremamente innovativo: tra gli altri, come si legge nelle motivazioni del Premio, che citano gli obiettivi segnati nel Manifesto al progetto relativo, “ …la costruzione di [nuove] relazioni di memoria tra le generazioni per la trasmissione dei saperi, la costruzione di zone di relazione e scambio tra le persone, i territori, comunità, culture…e soprattutto la centralità del concetto di Biodiversità, riflettuto nelle sue diverse accezioni, nelle dinamiche politiche e culturali finalmente ‘Processate’…”.

La cerimonia della consegna del Premio, programmata per le ore 16.45 di domenica 11 e curata dal Comune di Parrano, sarà il momento allora per “assaporare” più compiutamente [PadreSapore]… Ad introdurre la degustazione del Pane, panificato con i Grani Antichi Solina (Abruzzo), San Pastore (Lazio), Jervicella (Marche), Gentil Rosso (Umbria), è prevista infatti la presentazione delle linee generali del progetto e la sottoscrizione del Manifesto. Insieme ai premiati, interverranno Vincenzo Nuccetelli, Coordinatore Area Agricola di Osteria, e Valentino Filippetti, Sindaco di Parrano (TR), la cittadina che ha condiviso e sostenuto l’iniziativa. Il piccolo comune umbro [500 abitanti] è inoltre impegnato, attraverso il contenitore ParranoBiodiversa, ad attuare un complesso di azioni tese alla tutela della Biodiversità, avendo come riferimento i risultati della ricerca – innanzitutto teorica – condotta proprio dallo Iacomini, che da venti anni elabora e sperimenta, nell’entroterra abruzzese, misure di intervento a sostegno appunto della Biodiversità (biologica, agronomica, etc.), con particolare attenzione alle antiche produzioni cerealicole – gli antichi grani, innanzitutto –, e delle nuove economie, anche con il supporto economico, per alcune misure, del MATTM [2008/’10 ] e del MIUR [2011/’13].

[PadreSapore] Il Pane della Ricostruzione, allora, è solo l’ultima progettualità (in ordine di tempo) che sta contribuendo a definire, insieme alle altre già attuate, “…una proposta politico-amministrativa che si fonda su una nuova visione dello sviluppo – del progresso – strutturatasi sulla centralità del concetto di Biodiversità, riflettuto nel suo significato esteso, e sul principio di ‘sostenibilità culturale, sociale ed economico-ambientale’…”. E nel suo primo movimento (il progetto) ha conseguito già i primi risultati: tra gli altri, l’individuazione di alcune antiche varietà delle 4 Regioni, di alcuni produttori agricoli custodi, la realizzazione delle prime produzioni di pane, ragionate e presentate in forma di studio, e, soprattutto, il raggiungimento di alcuni territori.

E dal Premio, “…coerentemente con la filosofia del progetto, che riconosce quale condizione necessaria la partecipazione attiva dei diversi comprensori, l’intento è quello di dare inizio al coinvolgimento dei Comuni – delle Funzioni Territorio in genere – potenzialmente interessati. Ciò al fine di coagulare quelle energie che si ritengono necessarie per la realizzazione compiuta degli interventi, per la diffusione dell’esperienza progettuale, e la disseminazione dei risultati…”.

Un plauso speciale va allora al Comune di Fabro e alla Mostra Mercato del Tartufo che, da sempre attenti alle nuove idee che muovono il territorio, hanno inteso dare sostegno alla conoscenza del progetto, conferendo il Premio Speciale a Mario Iacomini e Giuseppe Verrecchia per [PadreSapore] Il Pane della Ricostruzione/Un Pane Risultato dell’Incontro dei Grani Antichi delle 4 Regioni…verse al Futuro.



Marianetti MED

VOUCHER REGALO DI MEDICINA ESTETICA: IL NATALE DI MARIANETTIMED

L’angolo del Beauty – Bellezza VOUCHER REGALO DI MEDICINA ESTETICA: IL NATALE DI MARIANETTIMED I soliti vestiti? Anche no, grazie. Quest’anno regala (o regalati) bellezza con i gift voucher di Medicina estetica. Quest’anno invece dei soliti regali, metti sotto l’albero una pelle più bella, giovane e luminosa grazie ai “buoni regalo” di MarianettiMED, la clinica

Lascia un commento