Un marsicano di Collelongo come rappresentante dell’Italia nel XXV^ capitolo generale de la “Orden del Camino de Santiago de Compostela”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Collelongo – La ORDEN DEL CAMINO DE SANTIAGO, Fondazione spagnola che ha come fine statutario la valorizzazione della Rete dei Cammini Compostellani attraverso la conservazione dei luoghi artistici e di culto legati alla tradizione Jacobea, nei giorni 16-17-18 luglio ha celebrato il suo XXV Capitolo Generale durante il quale sono stati nominati 37 nuovi Cavalieri e Dame provenienti da 17 Paesi, rimarcando ancora una volta la sua “vocazione internazionale”. E’ stato un Capitolo all’insegna della speranza e della rinascita, nel rispetto delle norme per contenere la diffusione del virus covid-19, tra cui l’uso della mascherina. La cerimonia solenne di investitura di Dame e Cavalieri si è svolta nella suggestiva cornice del Hostal de los Reyes Catòlicos, sede de la Orden del Camino de Santiago, alla presenza di numerosi Consiglieri, Commendatori, Cavalieri e Dame provenienti da tutto il mondo. La tradizionale consegna delle pergamene di nomina è avvenuta nel Comedor Real del Parador durante la cena di gala.

A rappresentare il nostro Paese, il Cav. O.M.R.I. Dott. Valentino Pisegna, Commendatore in l’Italia di questo Ordine Cavalleresco impegnato nella promozione di iniziative per un turismo sostenibile e di qualità.Tra le novità di questa edizione, che coincide con l’Anno Santo Jacobeo in quanto il 25 luglio (anniversario di San Giacomo) cade di domenica, la presentazione dell’inno ufficiale dell’Ordine e la concessione della “Corbata” – riconoscimento che l’Ordine riserva ai Corpi civili e militari -, alla Protezione Civile della Galizia, con lo scopo di rafforzare i legami con gli Organismi statali e privati, in un’ottica volta a far conoscere l’impegno della Fondazione nella diffusione dei valori universali del Cammino di Santiago. Il distintivo dell’Ordine che ad oggi conta 1330 “ambasciatori” in tutto il mondo, è una croce latina rossa che simula una spada a forma di “fleur de lis” nel manico e nelle braccia, che rappresenta il carattere cavalleresco di San Giacomo ed il suo martirio. Il suo mantello è di color avorio. I lavori del XXV Capitolo, iniziati con il Congresso Internazionale sui Pellegrinaggi di venerdì 16, sono proseguiti con le cerimonie religiose di sabato 17 nella Chiesa di San Francisco e nella Cattedrale di Santiago e con l’investitura dei nuovi membri, si sono conclusi domenica 18 nella suggestiva cittadina di Melide con un evento liturgico nella Chiesa del Santo Espìritu, e con il rito dell’alberello nel Bosco del Pellegrino, di proprietà dell’Ordine.

Un marsicano di Collelongo come rappresentante dell’Italia nel XXV^ capitolo generale de la “Orden del Camino de Santiago de Compostela”
Un marsicano di Collelongo come rappresentante dell’Italia nel XXV^ capitolo generale de la “Orden del Camino de Santiago de Compostela”