Ovindoli, si lavora senza sosta per rispristinare i collegamenti stradali

Ovindoli, si lavora senza sosta per rispristinare i collegamenti stradali

Ovindoli – Quelle che si vedono sono le impressionanti immagini della situazione della statale Celano-Ovindoli che ha visto la caduta sulle carreggiata di diversi pini a causa del forte vento e della abbondanti nevicate che hanno interessato la zona nelle ultime 48 ore. In questo momento l’Anas., il Comune, la Protezione Civile stanno lavorando per ripristinare la viabilità. A comunicarlo è il sindaco di Ovindoli Simone Angelosante.

Danni da maltempo in Marsica, numerosi interventi dei Vigili del fuoco per la pioggia e vento forte

Danni da maltempo in Marsica, numerosi interventi dei Vigili del fuoco per la pioggia e vento forte

Marsica – Numerose le richieste pervenute ai Vigili del fuoco di Avezzano a causa del maltempo che dal primo pomeriggio di oggi ha interessato l’area compresa tra i comuni di Avezzano, Luco dei Marsi, Trasacco e Collelongo.

Particolarmente colpita la zona sud-ovest del capoluogo marsicano dove i soccorsi hanno riguardato principalmente tetti divelti e piante cadute. Sotto controllo anche i corsi d’acqua minacciosamente ingrossati per le abbondanti piogge.

Ancora lunga la coda degli interventi da evadere che vedrà i Vigili del fuoco impegnati per l’intera notte a venire.

 

Emergenza Covid Avezzano: attivazione screening di massa nel territorio comunale. “Uniti per fermare il virus”

Emergenza Covid Avezzano: attivazione screening di massa nel territorio comunale. “Uniti per fermare il virus”

Avvezzano – La macchina organizzativa del Comune di Avezzano e la macchina fotografica viaggiano nella stessa direzione. Chiedono, ad una sola voce, di partecipare allo screening di massa, previsto nel prossimo fine settimana.

È partita la campagna di comunicazione dell’amministrazione: “BLOCCHIAMO IL VIRUS. Facciamo i tamponi” per chiamare tutti ad essere presenti e sottoporsi al test rapido, antigenico e gratuito.

Gli amministratori hanno deciso di “metterci la faccia” senza distinzione di appartenenza, di schieramento, di sensibilità politica.  Troppo grande è la posta in gioco: l’iniziativa della Regione ha un senso solo se la percentuale di partecipazione supera la soglia del 40%. 

Lo sforzo organizzativo è principalmente sulle spalle dei comuni , con la collaborazione della Protezione Civile e del volontariato.

Serve quindi quello che in gergo tecnico viene chiamato “engagement”: far sì che i cittadini si presentino per senso civico, per tutelare sé stessi e gli altri, per rispetto dello sforzo dei sanitari.

E allora nessuno si è tirato indietro: tutti i consiglieri, a gruppi di tre, si sono fatti riprendere, durante il Consiglio comunale, con i cartelli recanti le date dell’appuntamento: 4-5-6 dicembre.

C’è il Sindaco con a fianco tutti i consiglieri a cominciare da Lorenza Panei e Tiziano Genovesi. Maggioranza e minoranza, sono vicini seppur distanziati dalle misure di precauzione nella speranza che questo week end possa immortalare anche una Città mobilitata, sensibile, presente nei 13 punti allestiti oltre che nella Clinica Di Lorenzo, ove sarà possibile eseguire i test rapidi, previa prenotazione  che potrà essere effettuata già a partire da giovedì 3 sul sito della Casa di Cura.

“A tutti coloro che ci stanno aiutando, rivolgo il mio ringraziamento- afferma il Sindaco- Servono ancora medici, volontari e una diffusione del messaggio capillare. E serve farlo in pochissimo tempo con il contributo di ciascuno”.

Un messaggio che oltrepassa le differenze. 

Perché nessuno vince da solo.

Civitella Roveto, sistemazione della frana e nuovo look per Sp 87 per Meta

Civitella Roveto, sistemazione della frana e nuovo look per Sp 87 per Meta

Civitella Roveto – Sulla Strada Provinciale per Meta – SP 87, sono terminati nei tempi previsti i lavori di sistemazione della frana, del manto stradale e della segnaletica. Un risultato in piena sinergia tra chi ama il proprio territorio, grazie al costante e diretto interessamento dei due consiglieri della Frazioni di Meta Giuseppe Vernile e Domenico D Anastasio, del Consigliere Provinciale Gianluca Alfonsi e dell’Ing. Luca Colella.

Il vicesindaco di Civitella Roveto, Pierluigi Oddi, esprime grande soddisfazione per lo straordinario lavoro eseguito, non solo sul tratto interessato dalla nota frana, dove dal 2013 si transitava ormai su una sola corsia in piena curva nei pressi di un dirupo, ma su moltissimi tratti della SP rimessi praticamente a nuovo e in sicurezza. “Un capolavoro, continua Oddi, che dobbiamo al consigliere Provinciale Alfonsi, sempre attivo e presente, al fianco e in stretto contatto con gli amministratori locali e a una seria programmazione dell’Amministrazione Provinciale di L’Aquila, che ha permesso di effettuare, negli ultimi tre anni, importanti lavori di messa in sicurezza nel tratto interessato.

Con la realizzazione della segnaletica e dell’imminente installazione dei nuovi guard rail, termina una prima importante prima fase degli interventi di messa in sicurezza, previsti dalla programmazione triennale della Provincia, che ha messo in campo i migliori tecnici del settore della viabilità, con a capo l’Ing. Colella, per eseguire sopralluoghi e trovare le migliori soluzioni per ogni singolo tratto stradale”.
“Il nostro plauso, pertanto – conclude Oddi -, va a tutte le persone e Enti che, nonostante le difficotà provocate dalla Pandemia del Covid-19, hanno restituito al paese e alla Frazione di Meta, unico borgo montano della Valle Roveto a raggiungere quota 1050 m s.l.m, popolato da 400 abitanti circa, un’arteria di fondamentale importanza per la nostra comunità”.

Bonus per l’acquisto di PC e/o SIM dati verranno attribuiti dalla “d’Annunzio” alle matricole iscritte nell’a.a. 2020/2021

Bonus per l’acquisto di PC e/o SIM dati verranno attribuiti dalla “d’Annunzio” alle matricole iscritte nell'a.a. 2020/2021

Regione – Il piano straordinario già avviato dall’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti- Pescara durante l’emergenza Covid-19 a sostegno del diritto allo studio si arricchisce di un altro importante intervento consistente nella erogazione di bonus per l’acquisto di PC e/o SIM-dati riservati alle matricole iscritte all’anno accademico 2020/2021.

E’ quanto previsto dal Decreto Rettorale n. 1042/2020, firmato ieri dal Magnifico Rettore, Sergio Caputi. Al fine di rimuovere gli ostacoli legati alle nuove forme di didattica a distanza e mitigare gli effetti del digital divide favorendo l’accesso da remoto alle attività didattiche, alle banche dati e alle risorse bibliografiche dell’Ateneo, la “d’Annunzio” bandisce infatti un concorso riservato agli studenti che nell’a.a. 2020/2021 si iscrivono per la prima volta a Corsi di Laurea e Laurea Magistrale a ciclo unico dell’Ateneo (prima immatricolazione assoluta a corsi di istruzione superiore universitaria). Il bando prevede l’attribuzione di bonus erogati in base al possesso di specifici requisiti e destinati al parziale rimborso che, in relazione all’ISEE-U, può andare dal 50% all’80% della spesa sostenuta e opportunamente documentata per l’acquisto di un personal computer, di un notebook e/o di scheda SIM DATI per la connessione ad internet. Elemento indispensabile per partecipare al bando è il possesso di un valido ISEE-U 2020 e del documento di acquisto di un PC e/o di una Scheda SIM DATI. I due bonus sono cumulabili nel rispetto dei limiti di reddito ISEE indicati nel bando che è consultabile al seguente indirizzo: https://www.unich.it/didattica/offerta-formativa/bandi-gli-studenti/contributi-straordinari/bonus-digitale.

Le iscrizioni al concorso si apriranno a partire dalle ore 14:00 del 18 settembre 2020. Pena l’esclusione dal concorso, la domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 23:59 del 16 novembre 2020, esclusivamente on line, accedendo da “My pagehttps://www.unich.it/mypage nella sezione riservata “Udaonlinehttps://unich.esse3.cineca.it/ ed effettuando il login alla propria area riservata con le credenziali di accesso ricevute all’atto della immatricolazione. Effettuato l’accesso, si dovrà selezionare uno o entrambi i bandi di concorso “Bonus pc” e/o “Bonus SIM dati” e seguire le istruzioni.

Donati 4mila chilogrammi di ortaggi dai soci della coldiretti ai bisognosi delle diocesi ad Avezzano

Donati 4mila chilogrammi di ortaggi dai soci della coldiretti ai bisognosi delle diocesi ad Avezzano

Avezzano – Quattromila chilogrammi di carote, patate, radicchio e altri ortaggi sono stati donati alla Diocesi di Avezzano per destinarli alle famiglie più bisognose. Un gesto simbolico ma concreto quello degli agricoltori fucensi di Coldiretti che, nell’ambito di una campagna orticola particolarmente difficile, hanno deciso di destinare parte della produzione in esubero alla solidarietà consegnando oggi pomeriggio decine di cassette di ortaggi in curia, alla presenza del vescovo Pietro Santoro, che provvederà alla distribuzione nella diocesi di Avezzano e in quelle limitrofe.

Presenti il Presidente di Coldiretti Angelo Giommo e gli imprenditori orticoli coinvolti, che hanno caricato e scaricato in più tranche le cassette straripanti di ortaggi, attualmente conservati nelle celle frigorifere della curia, pronte per la distribuzione ai più bisognosi, che in Abruzzo si stimano intorno alle 100mila unità. “E’ un piccolo gesto di solidarietà verso i più bisognosi da parte di un settore che sta soffrendo a sua volta – dice Angelo Giommo, Presidente Coldiretti L’Aquila – un modo per fare del bene evidenziando tuttavia le problematiche che stanno vivendo oggi gli agricoltori fucensi, a cinque mesi dall’inizio dell’emergenza Covid, a partire dalla diminuzione dei prezzi all’origine e dalla mancata collocazione sul mercato con conseguente diminuzione di reddito. Attualmente nel Fucino il calo dei prezzi al produttore non permette il giusto riconoscimento del mercato e rende letteralmente inutile il lavoro di mesi con diminuzioni anche superiori al 50% rispetto allo stesso prezzo praticato sulla piazza nello stesso periodo dello scorso anno. In questa ottica – aggiunge Giommo – ci è sembrato doveroso donare a scopo benefico una parte degli ortaggi che, altrimenti, sarebbero stati trinciati nei campi perché non apprezzati dal mercato”.

Secondo Coldiretti, alla base della crisi del settore orticolo è una filiera distorta che separa produttori e consumatori ed è costituita, non solo dalla grande distribuzione, ma da tanti piccoli e grandi commercianti che dettano il prezzo in funzione di un’offerta che allo stato attuale è difficilmente gestibile. “C’è un mondo che sta in mezzo, tra produzione e consumo – dice Giommo – un mondo che, per un vantaggio immediato, sta colpendo duramente l’economia di questo territorio, pregiudicando il futuro dell’intero sistema economico ortofrutticolo del Fucino”.

Maltratta i genitori, minaccia carabinieri e distrugge mobili: a giudizio

Maltratta i genitori, minaccia carabinieri e distrugge mobili: a giudizio

Avezzano – Ubriaco, avrebbe maltrattato più volte i genitori e minacciato, in un’occasione, i carabinieri con un piede di legno, nonché colpito il padre con un pugno alla testa. Con queste accuse, il Gip del tribunale di Avezzano, Maria Proia, su richiesta del PM, Ugo Timpano, ha disposto il giudizio immediato, il prossimo 28 ottobre, per un trentanovenne marsicano.

L’uomo, difeso dall’avvocato Mario Del Pretaro, dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamenti, con l’aggravante di aver commesso i reati in condizione di ubriachezza abituale.

A partire da ottobre 2019 e fino a marzo 2020, l’uomo avrebbe maltrattato più volte i genitori e li avrebbe sottoposti ad una serie di sofferenze fisiche e psicologiche costringendoli a penose condizioni di vita.

In particolare, dopo aver consumato bevande alcoliche, li avrebbe minacciati e percossi, proferendo ripetutamente mortificanti offese alla madre e distruggendo mobili e suppellettili presenti all’interno della loro abitazione.

Brandendo un piede di legno e proferendo espressioni del tipo “che c…o fate, che c…o volete, mo che volete fare o mi arrestate o dopo spacco tutto”, avrebbe minacciato due carabinieri intervenuti su richiesta della madre. I genitori sarebbero stati anche minacciati di morte e il padre colpito con un pugno alla testa.

“E…state insieme”, parte il centro estivo a Luco dei Marsi

"E...state insieme", parte il centro estivo a Luco dei Marsi

Luco dei marsi – Oggi è partito ufficialmente il centro estivo di “E…state insieme” , presso la meravigliosa cornice della selva e del convento dei benedettini, ideato ed organizzato dal comune di Luco dei Marsi in collaborazione con “associazioni cittadine convento frati cappuccini” ed in sinergia con il ministero delle politiche della famiglia e rivolto ai bambini in età compresa tra i cinque e undici anni, in aderenza alle vigenti regole anticovid.

Dopo aver completatogli ultimi lavori riguardanti il rifacimento degli asfalti e delle infrastrutture fisse, nonché dei viali alberati effettuati da volontari per rendere ancora più confortevole la permanenza dei bambini, oggi finalmente inizia questo progetto che proseguirà per tutto il resto della stagione estiva, concludendosi il 28 di Agosto.

Sole, musica, colori e allegria hanno accompagnato la giornata di apertura del Centro estivo comunale. Nella frescura dei grandi spazi alberati, dalle prime ore del mattino, dopo l’accoglienza e le presentazioni di rito, condite da una punta d’emozione per i più piccoli, sono risuonati i canti e le voci dei bimbi festosi, impegnati in mille giochi, sotto la guida dei bravissimi Coordinatori e Operatori e sotto l’occhio attento anche delle addette comunali. L’aria buona e la buona compagnia hanno aiutato l’appetito, e dopo un buon pranzetto via con nuove attività e la preparazione delle “sorpresine” per l’Open Day dedicato ai genitori, fissato all’inizio della prossima settimana.

I disegni fatti dai bambini in quarantena in mostra nella chiesa dello Spirito Santo

I disegni fatti dai bambini in quarantena in mostra nella chiesa dello Spirito Santo

Avezzano – Una suggestiva mostra questa mattina ad Avezzano, nella parrocchia dello Spirito Santo, dove il Parroco, Don Antonio Salone, ha deciso di esibire i disegni realizzati dai bambini del quartiere durante il periodo della quarantena.

I bambini, incoraggiati da catechisti, educatori e genitori, hanno realizzato dei disegni specialmente per la festa cittadina della Pietracquaria, che quest’anno non si è potuta festeggiare come al solito.

Bellissimi i disegni, pieni di messaggi di speranza, che fanno comprendere ai più grandi come i bambini hanno vissuto questo periodo di permanenza a casa forzata.

Ecco i nomi dei piccoli artisti:

Margherita Leonio, Mattia Massimiani, Luigi Di Pietro, Emanuele Zampini, Ilaria Vladi, Aurora Ciavarella, Ilaria Basso, Riccardo Argento, Sara Ciciotti e Sara Silla.

Ovindoli, cittadini segnalano aree abbandonate e discariche a cielo aperto

Ovindoli, cittadini segnalano aree abbandonate e discariche a cielo aperto

Ovindoli – Una documentazione fotografica per testimoniare l’incuria e l’inciviltà di alcune aree del territorio del comune di Ovindoli dove i segni della maleducazione risultano evidenti.

Sono diverse le zone coinvolte: la statale che va verso Celano mostra una serie di rifiuti lungo le carreggiate e diversi cumuli nel sottobosco adiacente; nel centro storico si possono notare degli scorci con rifiuti abbandonati di vario genere, alcune aree interne presentano baracche fatiscenti e cumuli di rifiuti nei dintorni tombini otturati dai detriti piovaschi e per finire la struttura adibita a palestra di fianco il campo da calcio sito in via del Ceraso presenta delle infiltrazioni di acqua all’interno e degli iniziali sintomi di fatiscenza nella parte esterna e sul tetto.