TUTTE LE DONNE DI PUCCINI A TAGLIACOZZO FESTIVAL



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

MARTEDÌ 7 AGOSTO – LIRICA

CHIOSTRO SAN FRANCESCO, ore 21.15

In collaborazione con TEATRO NAZIONALE DI BELGRADO

in occasione del 150 anniversario dalla FONDAZIONE

con il patrocinio di AMBASCIATA DI SERBIA IN ITALIA e FONDAZIONE FESTIVAL PUCCINIANO

OPERA GALA: TUTTE LE DONNE DI PUCCINI

Arie da Le Villi, Manon Lescaut, Tosca, Madama Butterfly, Suor Angelica, Tabarro, Gianni Schicchi, La Rondine, La Boheme, Turandot.

ORCHESTRA DI STATO DEL TEATRO DELL’OPERA DI TBILISI – GEORGIA

Silvana FROLI, Soprano – Federica VITALI, Soprano

Direttore: Dejan SAVIC, Direttore Principale Teatro Nazionale di Belgrado

 

Martedì 7 Agosto ore 21.15 nella splendida cornice del Chiostro di San Francesco Tagliacozzo Festival presenta lo straordinario CD “Vissi d’Arte” prodotto da London Symphony Orchestra con Pia Brodnik e diretto da Dejan Savic dedicato alle donne di Puccini, un grandioso “Omaggio all’Opera” in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano e il Teatro Nazionale di Belgrado.

Il Concerto lirico, con la presenza dell’Orchestra Nazionale dell’Opera e del Balletto di Georgia, passerà in rassegna tutte le arie più note del repertorio pucciniano descrivendo i caratteri delle “donne di Puccini”, tutte le protagoniste femminili del grande compositore toscano per uno spettacolo eccezionale.

Dalla prima opera “Le Villi” a “Madama Butterfly” passando per “Tosca”, “Turandot”, “Manon Lescaut”, “La Boheme” e tutte le opere del “Trittico” la bacchetta di Savic condurrà gli spettatori in un viaggio spettacolare per conoscere l’animo delle grandi eroine pucciniane.

Di assoluto prestigio la partecipazione straordinaria di due tra le massime interpreti del repertorio: Silvana Froli e Federica Vitali.

Anna, Se come voi piccinia io fossi (Le Villi)

Manon Lescaut, Sola, perduta e abbandonata (Manon Lescaut)

Mimi’, Si, mi chiamano Mimi’ (La Boheme)

Mimi’, Donde Lieta (La Boheme)

Intermezzo da Manon Lescaut

Floria Tosca, Vissi d’Arte (Tosca)

Magda, Chi il Bel sogno di doretta (La Rondine)

Turandot, Signore Ascolta (Turandot)

Intermezzo da Suor Angelica

Giorgetta, E’ ben altro il mio sogno (Il Tabarro)

Suor Angelica, Senza Mamma (Suor Angelica)

Lauretta, O mio Babbino caro (Gianni Schicchi)

Intermezzo da Madama Butterfly

Cho Cho San, Un bel di’ vedremo (Madama Butterfly)

Cho Cho San, Tu, tu piccolo iddio (Madama Butterfly)

Federica Vitali: vincitrice di premi e riconoscimenti internazionali, tra cui il premio come più giovane talento al Concorso Spiros Argiris, il secondo premio al Concorso Internazionale “Giulio Neri”, il premio speciale della Wiener Staatsoper al Concorso Salicedoro e il terzo premio al Concorso “Maria Kraja” a Tirana, in Albania, si perfeziona con cantanti di fama mondiale come Alberto Gazale, Giuseppe Sabbatini, Nicola Martinucci, Alessandra Althoff-Pugliese, Monserrat Caballe e con il direttore d’orchestra Riccardo Frizza.

Silvana Froli: Studia canto sin dalla tenera età per perfezionarsi con artisti del calibro di K. Ricciarelli, P. Washinton e S. Rigacci. Ha lavorato e lavora con Teatro dell’Opera di Firenze, Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago P., Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Bellini di Catania, Teatro Regio di Parma, Teatro Verdi di Pisa, Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Greco di Taormina, Teatro Romano di Aspendos, Hermitage Theater di San Pietroburgo, Musikverein di Vienna, Teatro dell’Opera di Skopje, Teatro Nacional Ruben Dario di Managua, Opera House di Damasco, Teatro Verdi di Busseto, Teatro Magnani di Fidenza, MOA International Opera di Montecatini. Ha lavorato tra gli altri con: Zubin Metha, Valerio Galli, Ivan Ciampa, Alberto Veronesi, Fabio Mastrangelo, Jacopo Sipari di Pescasseroli, Miguel Perez Sierra, Mauro Roveri, Cem Mansur. Anche quest’anno in cartellone al Festival Pucciniano con Tabarro diretto da Sipari.




Lascia un commento