Turismo e Cultura, nasce in Abruzzo il nuovo Istituto Tecnico Superiore per l’alta formazione



Abruzzo – Presentato questa mattina a Pescara il nuovo Istituto Tecnico Superiore (Its) “Turismo e Cultura” che potrà contare tra i partner l’Università degli Studi di Teramo, Confindustria e Camera di Commercio del “Gran Sasso”. Ai lavori della conferenza stampa, che si è tenuta nella sede della Regione Abruzzo in Via Passolanciano, hanno partecipato l’assessore regionale alle Politiche formative Pietro Quaresimale e il dirigente del servizio Istruzione, Formazione e Università Nicoletta Bucco.

L’organismo dovrà garantire l’alta formazione nel settore del turismo e della cultura. Con la formazione del nuovo Its, salgono a sei gli Istituti tecnici regionali che offrono alta formazione nei settori meccatronica, agroalimentare, energia, moda e trasporti. Con l’individuazione del partenariato (l’avviso è scaduto lo scorso 13 giugno), si procederà ora con la costituzione della nuova Fondazione ITS (avrà la personalità giuridica) per la filiera turismo e attività culturali.

L’avvio dei percorsi formativi, come dal Piano Triennale 2021-2023, sarà finanziato con la programmazione europea 2021-2027 del PO FSE Abruzzo. La sede legale dell’Istituto sarà a Mosciano Sant’Angelo (Te). Gli studenti dovranno svolgere 2000 ore di formazione, di cui il 30% in regime on the job, cioè attraverso forme di tirocinio, stage e apprendistato nelle aziende che hanno aderito al partenariato.

E’ un giorno importante per l’Abruzzo – ha esordito l’assessore regionale alle Politiche formative, Istruzione e Università Pietro Quaresimale -. Insieme a una cordata di imprenditori e istituzioni locali daremo avvio alla nascita dell’Its che prevede corsi di alta formazione in grado di formare professionalità qualificate da collocare sul mercato del lavoro del settore turismo e attività culturali.

Si tratta, nella sostanza, di ripetere il felice e consolidato modello degli altri Its abruzzesi che nei vari settori dell’economia regionale, dalla meccatronica all’agroalimentare, dall’energia alla moda fino ai trasporti, riesce ad essere di supporto alle imprese operanti in quei settori.

La peculiarità di questo corso di formazione – ha aggiunto ancora Quaresimale – è la transizione digitale: i giovani infatti si specializzeranno nella digitalizzazione delle attività turistiche per offrire servizi migliori per l’accoglienza e l’organizzazione dei processi di qualificazione delle imprese che operano nel settore turistico e culturale.

Il nuovo Its – conclude l’assessore – fornirà competenze specifiche anche in materia di elaborazione di pacchetti turistici integrati cioè tesi alla valorizzazione e implementazione del turismo montano e costiero“. Presente il consigliere regionale Simona Cardinale.

Fonte: Regione Abruzzo