“Treni ad idrogeno sulla Avezzano-Cassino”, la mozione di Devid Porrello e Loreto Marcelli (M5S)

La vera rivoluzione green viaggia sui binari della rete ferroviaria regionale con treni sempre di più “eco”, alimentati a idrogeno. La mozione, presentata dal consigliere regionale del Lazio e capogruppo del M5S Loreto Marcelli e dal consigliere M5S e vicepresidente del consiglio regionale del Lazio Devid Porrello, sollecita l’inserimento della tratta ferroviaria Cassino-Sora-Avezzano nella lista di quelle potenzialmente suscettibili di conversione alla trazione a idrogeno.

Il Tavolo di Coordinamento e confronto per la sperimentazione dell’idrogeno in ambito ferroviario – afferma Loreto Marcelliche è stato istituito presso la Direzione Generale per il trasporto e le infrastrutture ferroviarie del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, ha inserito nella lista delle linee suscettibili di riconversione alla trazione ferroviaria a idrogeno, la tratta Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona. Proprio perché ha caratteristiche del tutto simili, riteniamo utile che il Presidente della Regione interloquisca con il Tavolo di Coordinamento, affinché anche la Cassino-Avezzano, sia presa in considerazione”. “La sostenibilità e la resilienza delle infrastrutture e dei sistemi a rete – aggiunge Devid Porrellosono centrali nella strategia del Piano di Ripresa e Resilienza che prevede l’adozione di modalità di trazione innovative nel trasporto passeggeri, basate anche sull’utilizzo di treni a idrogeno. Quante più infrastrutture riusciremo a convertire a energia pulita, tanto più faremo passi avanti verso il programma “Next generation EU” che si focalizza proprio sull’uso di tecnologie sostenibili, come quelle legate all’idrogeno verde