Trasformazione dell’Ospedale Serafino Rinaldi, l’assessore Liris in visita a Pescina raccoglie la posizione dell’amministrazione comunale



Pescina –  “In seguito allo sfogo telefonico dei giorni scorsi, in cui lamentavamo alcune mancanze nei confronti della nostra comunità, ieri mattina con molto piacere abbiamo accolto in visita Istituzionale l’Assessore della Regione Abruzzo, Guido Liris.

Un incontro cordiale, che abbiamo apprezzato moltissimo, e per il quale desideriamo pubblicamente ringraziare l’Assessore, poiché è stato uno dei pochi che in questa delicata fase ci ha manifestato vicinanza e, soprattutto, perché con la sua visita ha dimostrato di voler conoscere da vicino la nostra realtà sanitaria e la posizione della nostra Amministrazione.

Abbiamo discusso a lungo sia sui servizi sanitari attualmente erogati nella Valle del Giovenco che sull’ipotesi di trasformazione del #SerafinoRinaldi in Covid Hospital. In merito a quest’ultima ipotesi circolata sulla stampa, (che, invero, non ci è mai stata formalizzata dalla Asl), chiarisco a tutti che la posizione della nostra amministrazione è la seguente: in luogo del Covid Hospital a Pescina, che comporterebbe lo svuotamento dell’intera struttura, ci rendiamo disponibili ad ospitare alcuni servizi del P.O. di Avezzano, come ad esempio i reparti di Geriatria e di Lungodegenza, al fine di alleggerire i carichi di lavoro per accogliere al suo interno la struttura emergenziale.

Ovviamente, comprendiamo perfettamente la pressione che il nostro sistema sanitario regionale sta vivendo e ribadiamo lo spirito di leale collaborazione Istituzionale al quale abbiamo sempre inteso improntare la nostra azione amministrativa, per costruire la migliore organizzazione sanitaria emergenziale. L’Assessore Liris ha registrato la nostra posizione e ci ha assicurato che verrà riportata sui tavoli decisionali.

Tanto dovevamo per tutti coloro i quali in questi giorni ci hanno chiesto notizie in merito a questa vicenda riportata dalla stampa locale ed annunciata da un esponente di spicco della maggioranza in Consiglio regionale.”