martedì, 13 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Trasacco e il suo sindaco contro la presenza di Junior Cally a Sanremo, oggi convocato il Consiglio Comunale per una protesta formale

Trasacco – La 70° edizione del Festival di Sanremo è, ormai, ai nastri di partenza e le polemiche non accennano a fermarsi. Se prima era stato il conduttore Amadeus al centro delle discussioni, per presunte frasi sessiste, ora l’attenzione mediatica si è spostata tutta intorno al rapper Junior Cally.

A finire sotto accusa non è tanto il brano che proporrà al Festival della canzone italiana, quanto i testi delle sue precedenti canzoni, su tutti ‘Strega’, da molti giudicati violenti e sessisti.

Il dissenso nei confronti del cantante è stato manifestato più volta, prima dal presidente della Rai, Marcello Foa, che ha chiesto a gran voce l’esclusione di Cally dal concorso canoro, poi anche da esponenti dei vari movimenti politici.

Anche nella Marsica le polemiche su Junior Cally non si placano, infatti, a Trasacco, si riunirà l’amministrazione comunale per pronunciarsi in merito alla partecipazione del rapper al Festival Sanremo, con il sindaco Cesidio Lobene e gran parte del paese che vogliono prendere le distanze dalla presenza del cantante sul palco dell’Ariston.

Il comune di Trasacco, attraverso una nota sul proprio sito, informa che ha deciso di convocare il Consiglio Comunale  in una seduta straordinaria presso la sala consiliare di Via Cavour,  per il giorno 3 febbraio 2020 ore 18.00, al fine di presentare una formale protesta in ordine alla presenza del cantante Junior Cally al Festival Nazionale della Canzone Italiana. (D.F.)

 

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO