Tagliacozzo: appalti pubblici, è guerra di perizie



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ed ora fino al 24 aprile prossimo si scatenerà la guerra delle perizie. La decisione assunta nel merito degli interrogatori degli indagati per gli appalti pubblici al Comune. Come riporta Il Messaggero, il Gip dell Tribunale di Avezzano Anna Carla Mastelli, durante l’udienza preliminare di ieri mattina, dopo la richiesta del Pm Roberto Savelli, che ha chiesto 60 giorni di tempo per esaminare le perizie dei consulenti di parte depositate dall’avvocato Antonio Milo, difensore dell’architetto Carlo Tellone, di Tagliacozzo ha acconsentito al loro esame.

Tra l’altro l’indagato, tramite il suo legale, ha anche depositato la trascrizione di alcune conversazioni che il professionista ha avuto con i testimoni dell’accusa dopo che era finito agli arresti domiciliari. Anche queste trascrizioni ora sono al vaglio della Procura.

L’inchiesta della Procura vede indagati l’ex sindaco Maurizio Di Marco Testa, difeso dall’avvocato Roberto Verdecchia, l’assessore comunale Gabriele Venturini, l’architetto Carlo Tellone, il responsabile tecnico Giampaolo Torrelli, il vicesindaco Angelo Poggiogalle, Luigi Mastroddi, e alcuni imprenditori: Angelo Di Marco, Giancarlo Bonifaci, Maurizio Palmeggiani, Alessandro Di Michele (tutti di Tagliacozzo) e Mauro Volpe di Barisciano. Le accuse sono quelle di tentata concussione, turbata libertà degli incanti, frode nelle pubbliche forniture.




Lascia un commento