Strage di animali sui Piani della Renga: sarebbero stati avvelenati



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Volpi e lupi, ma anche bovini ed equini, sono stati trovati morti sui Piani della Renga, uccisi probabilmente da sostanze velenose. Le carcasse di animali, cosparse di sostanze tossiche, sono state rinvenute dai Carabinieri Forestali di Canistro.

Al fine di impedire il proliferare del fenomeno per ingestione di sostanze tossiche abbandonate volontariamente nell’ambiente, mediante l’utilizzo di esche o bocconi avvelenati, il sindaco di Capistrello, Franco Ciciotti, ha emanato un’ ordinanza.

Tutti i proprietari e detentori di cani ed altre specie di animali sono tenuti ad una corretta custodia e vigilanza degli stessi. Chiunque rinvenga un animale morto o materiale che si sospetti possa essere un veicolo di sostanze tossiche o nocive, deve evitare il contatto diretto, segnalando il ritrovamento agli organi di polizia.