t1

Comune di Scurcola Marsicana

t2

Dal Febonio nelle “Historiae Marsorum” (traduzione del Prof. Vittoriano Esposito): ……”A due miglia da Alba, verso occidente, sorge un borgo munito di torri e di vallo, denominato Cappelle a causa di icone e cappelle che edificarono i seguaci dell’ordine Cistercense intorno alla chiesa di S. Nicola, nella quale era un convento adibito all’esercizio della vita monastica.

Questo, scambiato in seguito con la chiesa di S. Maria del Pertuso, che apparteneva alla diocesi di Sora ma ( … ) cadeva nella giurisdizione della Chiesa dei Marsi, passò nelle mani del vescovo dei Marsi. Avendo fatto poi ricorso l’abate di Casamari, quello scambio fu dichiarato nullo da Onorio III nel 1216; e più tardi, poiché i monaci pretendevano di sottrarla ad ogni autorità episcopale, Gregorio IX, confermando la sentenza del cardinale Ottone, cui era stata demandata la questione, con un suo documento rese sicuri e intangibili per il futuro i diritti episcopali.

Passato poi del tempo, ritirandosi i Cisterciensi da tutta la contea, il convento passò al Castello, e i coloni che l’abitavano gli dettero il nome di Cappelle, la cui chiesa fuori le mura è retta da un parroco, proclamato Abate, libera da ogni diritto dei monaci……..

Testi a cura del prof. Angelo Melchiorre 

avezzano t2

t4

Storia

t3

avezzano t4

t5