Solenne rievocazione della Traslazione del corpo di San Berardo da San Benedetto dei Marsi a Pescina



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Pescina – Iniziano oggi, 30 aprile le Celebrazioni in onore del Vescovo Berardo, Santo Protettore della Città di Pescina e della Marsica intera, con la rievocazione della Traslatio delle spoglie del Santo, avvenuta nel 1361, dalla Cattedrale di Santa Sabina in San Benedetto dei Marsi fino alla Chiesa di Santa Maria del Popolo in Pescina.

Alle 19.30 sarà celebrata una Santa messa nella chiesa di San Benedetto e successivamente si partirà per la rievocazione a piedi fino a Pescina.
Solenne rievocazione della Traslazione del corpo di San Berardo da San Benedetto dei Marsi a PescinaIl 1 maggio si svolgerà dalla mattina fino a pomeriggio inoltrato la tradizionale fiera in onore del Santo e successivamente si farà visita alla Comunità di Colli di Monte Bove dove si terranno le solenni Celebrazioni in ricordo della nascita del Santo proprio nel piccolo borgo del Carsolano.

Infine il 2 maggio solenne Celebrazione eucaristica officiata dal successore di Berardo, Mons. Pietro Santoro, a partire dalle ore 11. 00 presso la Basilica di Santa Maria delle Grazie e al termine partirà la Processione per le vie della Città.
Nel pomeriggio, verso le ore 16. 30, insieme agli amici di Colli di Monte Bove e alle Istituzioni pubbliche, ci sarà un momento di preghiera presso il Busto del Santo in località Villaggio San Berardo.
Le serate del 1 e 2 maggio saranno allietate da musica dal vivo.

Il sindaco Stefano IulianellaUn ringraziamento particolare va alle Comunità di San Benedetto dei Marsi e di Colli di Monte Bove, alle Confraternite della nostra Città e a quelle che parteciperanno ad animare le liturgie, alla Confraternita di San Berardo, al suo Priore e al Comitato nato per i festeggiamenti dello stesso, ai nostri Parroci che sono per noi preziosa guida spirituale. 
Il mio pensiero è rivolto ad ogni famiglia della nostra Comunità, ma soprattutto a quei concittadini che purtroppo vivranno da lontano queste feste, con l’augurio per ognuno di veder rinnovata la fede nel Santo Berardo che amò così tanto la Chiesa e la terra Marsa, da esserne ancora oggi simbolo di Rinnovamento e di Unità.
Buone feste ad ognuno di voi.”
.