Il Soldato inglese e un diario sulla Seconda Guerra Mondiale, il nipote cerca informazioni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Insolita richiesta quella giunta, qualche giorno fa, presso la nostra redazione, in cui un uomo ha ricevuto da un suo zio inglese, morto l’anno scorso, un diario sulle proprie esperienze vissute durante la Seconda Guerra Mondiale.

L’uomo britannico, membro del British Army 2 Regiment SAS, fu protagonista, tra l’aprile e il maggio del 1944, di un’operazione insieme ai partigiani italiani a Capistrello in cui distrussero un ponte d’acciaio su un fiume e un tunnel ferroviario lì accanto.
Durante la missione due uomini rimasero uccisi dai tedeschi, si tratta del partigiano Giovanni Lungi e un soldato della SAS , il sergente Harry Turner.

Ancora oggi non si sa dove i due militari siano stati sepolti e la richiesta arrivata al nostro giornale è questa: “Mio zio e un altro soldato della SAS fuggirono e tornarono, aiutati dai partigiani, alle linee alleate vicino Cassino. Potete aiutarmi a saperne di più su questa operazione? Ci sono persone locali che possono ancora avere informazioni di questa operazione esattamente dove si è svolta cioè nei pressi di Capistrello?”

Se qualcuno avesse qualche fonte su questo evento può scrivere alla nostra redazione.

[quform id=”5″ name=”Contattaci”]