Seminario sul reato di Cyberstalking alla facoltà di Giurisprudenza di Avezzano

Avezzano Cyberstalking, Gambling, Sexting, Flaming, Cyberharassement, Cyberbullying, tutti reati ormai diffusissimi ma di cui ancora si sa e si parla poco.
Sono questi, infatti, i classici casi in cui la legge, con i suoi formalismi, non riesce a stare al passo con la realtà sociale, in rapida, per non dire frenetica evoluzione.
Questi sono stati i temi trattati nel seminario che si è tenuto, nella giornata di ieri, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo, sede di Avezzano, nell’ambito del Corso di Informatica giuridica, del Prof. Mario Sirimarco.

Seminario sul reato di Cyberstalking alla facoltà di Giurisprudenza di Avezzano

Il seminario, dopo l’introduzione del Prof. Mario Sirimarco, si è incentrato sull’intervento dell’Avv. Serena Pisotta, con comprovata esperienza in materia acquisita anche in ambito internazionale. La relatrice ha introdotto agli studenti il reato di Cyberstalking attraverso l’analisi dei suoi elementi essenziali e lo studio attento del dettato codicistico, ponendo sempre lo sguardo sulla giurisprudenza sul tema, in continua e rapida evoluzione.
Agli studenti e alle studentesse, attraverso una simulazione, è stato poi chiesto di indossare i panni di un Legale e di cimentarsi nella redazione di una querela per il cliente vittima del reato.

Al seminario hanno partecipato i collaboratori della cattedra Dott. Antonio Michetti, Dott. Mario Pisotta e Dott. Marco Di Cesare, che hanno coadiuvato la relatrice nella discussione dei casi pratici.