Scurcola Marsicana il Sindaco Morgante risponde ai consiglieri di minoranza



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Scurcola Marsicana – Riceviamo e pubblichiamo la risposta del sindaco Maria Olimpia Morgante  all’articolo comparso sulla testata giornalistica online TerreMarsicane dove viene accusata di immobilismo da parte dei consiglieri di minoranza De Simone Nicola, De Simone Rodolfo e Antonini Ivan

Così il sindaco Morgante:

Dico che gli stessi sono lontani anni luce da quello che succede quotidianamente in comune, di quanti problemi debbano essere affrontati” spiega il sindaco

L’immobilismo di cui parlano è prodotto da ciò che questa Amministrazione ha ricevuto in eredità dalla precedente, di cui due di essi facevano parte, De Simone Nicola come assessore e De Simone Rodolfo come consigliere, mentre il terzo, di nuova nomina si accoda ed accondiscende alle falsità che vengono propinate.

Le verifiche di cui parlano i consiglieri venivano immediatamente fatte già dalla mattinata di sabato 22 Febbraio, quando con il responsabile dell’Ufficio Tecnico ci trovavamo a percorrere in lungo ed in largo i due paesi ed i rispettivi cimiteri per renderci conto di cosa stesse succedendo, il lunedì successivo, con il vento calmato a fare un resoconto dei danni arrecati.

L’albero di cui parlano i male informati consiglieri, caduto la domenica 24 febbraio, da sopralluogo effettuato dalla sottoscritta e dal responsabile dell’ufficio tecnico, non era affatto di impedimento di accesso da un cimitero all’altro, in quanto lor signori sanno benissimo che ci sono anche altri accessi.

Le segnalazioni fatte sono state raccolte dagli uffici preposti che hanno provveduto ad organizzare la rimozione del cipresso e non pino come loro affermano, che da programmazione verrà rimosso nella giornata di domani, poiché i sopracitati consiglieri sanno bene che di operai attivi in comune ce ne sono ben pochi (1!). Le verifiche nei centri abitati sono state fatte in collaborazione con l’ufficio tecnico, polizia locale e vigili del fuoco, i quali hanno provveduto a rimuovere tutti quei pericoli che il vento aveva messo in evidenza tali da non garantire la pubblica incolumità.
Certo è che questi signori prima di puntare il dito su una Amministrazione che si sta prodigando per mettere in sicurezza l’Ente, si guardassero indietro e riflettessero sul loro immobilismo di quando erano assessori e consiglieri.

Stiano sereni i consiglieri di minoranza, perché di una cosa sono certa, la mia Amministrazione non ha bisogno di scuse o storielle da raccontare sui giornali ma invece ha molto a cuore la salvaguardia del territorio e la tutela dei suoi cittadini, loro compresi!!!” conclude il sindaco.

L’opposizione punta il dito contro l’amministrazione Morgante